Varese

Servizi Sociali, vertice Lega, Pdl e Udc. Regolamento di conti in vista?

palazzoestenseL’affaire Servizi Sociali del Comune di Varese si gonfia e rischia di spaccare la maggioranza di centrodestra. Dopo le dimissioni di tutti i commissari, compresi quelli di Pdl e Udc, per protestare contro il presidente lumbard Emanuele Monti, che non convoca da mesi la Commissione comunale, il Carroccio ha fatto quadrato attorno al proprio esponente, in pole position per occupare la poltrona di segretario cittadino dei lumbard del capoluogo. Ma nel farlo ha lanciato gravi accuse sui componenti della propria maggioranza.

In particolare, il Carroccio ha sostenuto che i commissari di Pdl e Udc dimissionari abbiano agito all’insaputa dei vertici dei propri partiti. Una polemica in cui è intervenuto con forza il consigliere comunale Udc, Flavio Ibba, commissario dimissionario, accusato di essere inesperto. “Il giovane inesperto è semmai lo stesso Monti, che non ha saputo gestire la Commissione Servizi Sociali del Comune”.

Un contrasto duro che sta spaccando la maggioranza, con polemiche e battute al vetriolo che si sono rincorse per tutto il giorno tra i partiti di maggioranza. Ora quegli stessi partiti confermano che la situazione è davvero grave: sono state convocate, infatti, per giovedì sera 12 novembre le segreterie cittadine di Lega Nord, Pdl e Udc. Un appuntamento politico che ha tutto il sapore di un regolamento di conti in piena regola. Forse con provvedimenti a carico dei commissari della maggioranza che hanno rassegnato le dimissioni.

10 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi