Economia

Lavoro flessibile sotto l’albero

nataleSotto l’albero di Natale i commercianti Varesini ci mettono un lavoro che, anche se non è per la vita, può aiutare a mettere via un gruzzoletto o a superare le difficoltà del momento. Sono centinaia i posti di lavoro destinati a giovani, pensionati e disoccupati: dare una mano in negozio seguendo i clienti, adoperarsi nella preparazione dei pacchi e mandare avanti l’attività negli affollati giorni pre natalizi saranno le mansioni in cui ci si potrà trovare impegnati. Quest’anno, infatti, per affrontare il consueto picco di lavoro e il conseguente aumento della richiesta di manodopera, i commercianti cittadini mettono in campo i buoni lavoro, strumento previsto dal pacchetto Biagi ed il cui utilizzo sarà facilitato da una operazione coordinata tra Confesercenti, e Corno Consulting Group.

“Si tratta di un’occasione per lavorare in modo regolare a contatto con il pubblico – spiegano da Confesercenti – arricchendo curriculum e portafoglio. Inoltre si tenga presente che il compenso dei buoni lavoro è esente da qualunque imposizione fiscale ed è cumulabile con le prestazioni di cassa integrazione guadagni e con i trattamenti pensionistici”. I voucher in questione, infatti, prevedono che siano anche coperte le contribuzioni Inps e Inail. Per facilitare l’incontro di domanda e offerta di lavoro saranno utilizzati a partire da martedì 10 novembre, i siti internet dei due partner dell’iniziativa (Confesercenti e Corno Consulting Group) in modo da rendere il più veloce possibile l’incrocio delle necessità.

L’opportunità è rivolta in primo luogo a studenti, di età compresa tra i 16 e i 25 anni, (dall’1 dicembre al 10 gennaio), e in secondo luogo alle persone over 45 disoccupate e ai pensionati, ma anche ai lavoratori in cassa integrazione, che potranno essere impiegati fino al 31 dicembre prossimo senza perdere, ma anzi incrementando l’indennità di cassa oggi percepita.

9 novembre 2009 Paola Provenzano p.provenzano@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi