Salute

Pozzetto e Rana parlano di cuore

Dottor Giuseppe Calveri

Dottor Giuseppe Calveri

Grande successo per il primo convegno “Cuore e benessere: stili di vita salutari e prevenzione delle malattie cardiovascolari”, che si è svolto a Varese, e che era dedicato alla prevenzione contro il rischio delle malattie cardiovascolari: un gremito pubblico ha affollato la sala Ex-Cinema Rivoli, sede dell’evento, per ascoltare, sin dal mattino, le relazioni presentate dall’equipe medica della Cardiologia II dell’Ospedale Circolo di Varese. Il dottor Calveri, responsabile scientifico dell’evento, ha introdotto le sessioni di lavoro, sottolineando come le malattie cardiovascolari siano la prima causa di mortalità del mondo: una significativa riduzione del rischio cardiovascolare può essere ottenuta con un’attenta alimentazione e con uno stile di vita salutare.

“Un antico detto diceva ‘sei quello che mangi’ – sottolinea il primario – e il nostro corpo è il risultato di quello che introduciamo e di quello che consumiamo giornalmente. C’è necessità di una corretta informazione per sensibilizzare ed informare la popolazione sulla qualità nutrizionale e salutare del cibo, sulla varietà e frequenza, elementi, che se attuati, permettono di vivere più a lungo ed in buona salute”. In apertura del convegno, hanno portato il loro saluto il sindaco di Varese,  Attilio Fontana e il Direttore Generale della Sanità della Regione Lombardia, Carlo Lucchina, i quali hanno evidenziato il costante impegno delle istituzioni nei confronti della sanità in tema di prevenzione.

Hanno contribuito ad arricchire l’evento Renato Pozzetto e Giovanni Rana: il primo testimonial di una campagna nazionale del Consiglio dei Ministri contro il fumo, dipendenza che egli stesso ha vinto venticinque anni prima, il secondo come rappresentante di una dieta sana e famosa nel mondo, modello storico del prodotto di qualità italiana. L’alimentazione sana è un vero alleato della medicina per la prevenzione delle malattie cardiovascolari: il cioccolato, ottimo elemento benefico nella cura all’infarto, il vino, specialmente rosso, in dosi moderate aiuta ad eliminare le placche del colesterolo cattivo, mentre l’olio, ricco di sostanze antiossidanti, come pesce e caffè, favorisce una rapida espulsione dei radicali liberi. La ricetta per una corretta prevenzione non può prescindere inoltre da una costante attività fisica che permetterà di allontanare il rischio di occlusione delle coronarie cardiache. Questo non è che il primo evento di una programmazione che prevede la sensibilizzazione dei cittadini nei confronti della prevenzione fin dalla giovane età.

8 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi