Teatro

“Michelina” diverte e apre la stagione

La Monti e Ingrassia

La Monti e Ingrassia

Una commedia gradevole, leggera, con happy end finale, molto rodata e che fa scattare risa e  applausi del pubblico ad orologeria. Reduce dal successo al Teatro Franco Parenti di Milano, ha debuttato ieri sera, sul palco del Teatro Apollonio di Varese, la commedia con musiche “Michelina”, scritta da Edoardo Erba e diretta da Alessandro Benvenuti. Protagonista assoluta dello spettacolo che ha aperto la stagione del Teatro di Varese è una beniamina del pubblico, soprattutto televisivo, la simpatica Maria Amelia Monti, affiancata da Giampiero Ingrassia. Una vicenda che si dipana dalla Lomellina del 1948 agli ambienti della capitale.

E’ la storia della goffa mondariso Michelina (la Monti) che, un po’ come nel film “La strada” di Fellini, si aggrappa ad Arturo Bonavia (Ingrassia), sgangherato cantante di balere, come all’unica possibilità per evadere dalla dura vita delle risaie. La ragazza, che finisce per essere soggiogata dal cantante, si innamora però del cardinale Dorigo (Amerigo Fontani che nel cast ha sostituito Franco Castellano), alla ricerca di prove per la beatificazione di suor Ercolina Corbella (una brava Anna Lisa Amodio), che la ragazza ha conosciuto. Una vicenda che si conclude con il cardinale che, per la goffa Michelina, lascia la tonaca e il cantante che viene punito dei suoi raggiri, condannato ad una vita di espedienti e di turnè nei teatri di paese. La commedia fila  veloce, con le canzoni interpretate da Ingrassia, con la naturalezza della Monti, con le incursioni di caratteristi dalla vasta esperienza (oltre a Fontani ricordiamo anche Mauro Marino e Gianni Pellegrino).

Una commedia che corre leggera, anche per la sua capacità di tenersi a distanza di sicurezza da periodo e ambiente in cui la vicenda si svolge. Recitazione convincente, meno convincenti le canzoni, proposte qualche volta in maniera un po’ approssimativa.

Per chiunque voglia conoscere da vicino gli interpreti, oggi pomeriggio alle ore 18.30, al Teatrino di Via Sacco “Gianni Santuccio”, incontro–aperitivo, a ingresso gratuito, con la Monti e Ingrassia, condotto dal giornalista Piero Vagli Viello, redattore della sezione Cultura di “ininsubria.it”.

7 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi