Varese

Ai Giovani Padani non piace Papi?

Lo striscione del MGP

Lo striscione del MGP

Singolare striscione appeso al balcone della sede del Carroccio di Varese che si affaccia su Piazza del Garibaldino: “No alla poltica gossip, sì alla politica Bossi”. Una frase che appare come un ritorno della Lega al suo ruolo di “partito di lotta”, dopo avere svolto, in questi mesi, solo il ruolo di “partito di governo”. E’ chiaro che il riferimento dello striscione, che viene firmato con la sigla MGP (Movimento dei Giovani Padani), faccia riferimento al torrente di rumors e voci, e immagini, e quant’altro, relativo alla vita privata di politici di alto livello. I leghisti si riferiscono a Marrazzo? Oppure sono infastiditi anche dalle vicende che riguardano il premier Silvio Berlusconi, che peraltro è capo di una maggioranza di cui la Lega è fedele componente? Ma forse lo striscione va letto più in chiave locale e riguarda la vacanza varesina di Noemi Letizia, la ragazza che può chiamare Papi il Cavaliere, e che giustamente ha sollevato pareecchia indignazione nei commenti del giorno dopo (prima nessuno aveva detto nulla). Interrogativi che ci si pone davanti allo striscione della sede leghista. Quanto al riferimento alla politica del grande capo, Umberto Bossi, quello è decisamente più scontato. Considerando come sia imminente l’elezione del nuovo segretario della Lega varesina, forse lo striscione annuncia che i “duri e puri” del Carroccio ci sono ancora e vogliono contare anche in questa rilassata e debordante era berlusconiana.

5 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi