Calcio

Varese, un gol di recupero vale la vittoria

Eros Pisano

Eros Pisano

Sesta vittoria consecutiva in casa per il Varese di Sannino. Una partita molto combattuta, quella contro l’Alessandria al “Franco Ossola”, al punto che il gol decisivo, quello dell’1 a 0 finale, arriva al 47’ del secondo tempo. Un tiro di Pisano finito in rete dopo un calcio d’angolo battuto da Zecchin, mentre scorrevano i minuti di recupero. Una svolta improvvisa e decisiva, in extremis, che ha portato i biancorossi a restare quarti in classifica, a quota 21. Finale a sorpresa, dunque, ma con un Varese che ci aveva già provato a chiudere da subito la partita, andando molto vicino al vantaggio al 24° minuto, con una gran botta di  Carrozza. Possibilità ancora di andare in vantaggio al 39°, con Zecchin che crossa verso Dos Santos, ma questo spreca il tiro e manda sopra la traversa.

Nel secondo tempo, con un nulla di fatto da parte di entrambe le squadre, il Varese prova il pressing. Una scelta quasi inevitabile, trovandosi di fronte il portiere di riserva, Lorenzon, e poi l’espulsione di Cammaroto. E poi, a causa di un brutto fallo sul nigeriano Ebagua, anche Sottil finisce fuori. Varese ancora vicino all’1-0 al 17°, con Pisano che allunga a Zecchin, il quale, però, tira alto sopra la traversa, e poi con due cross perfetti di Zecchin per Ebagua che mette alto in entrambe i casi. Il nervosismo serpeggia in campo, con l’arbitro che allontana anche il mister del Varese, al 35°. Oltre i minuti regolamentari, si continua a giocare, fino a quando non si forma quella mischia da cui parte il tiro che chiude la partita. E così i padroni di casa, pur con un insperato gol  nel recupero, continuano la loro corsa nel campionato.

Varese – Alessandria 1-0 (0-0)

Marcatori: Pisano (V) al 47’ st

Varese: Moreau; Pisano, Gentili, Dos Santos, Armenise; Carrozza (Tripoli dal 25’ st), Buzzegoli, Osuji, Zecchin; Ebagua (Gambadori dal 51’ st), Momenté (Del Sante dal 16’ st). All. Sannino. A disp.: Grandclement, Camisa, Radi, Palazzo.

Alessandria: Cicutti (Lorenzon dal 1’ st); Ciancio (Damonte dal 48’ st), Sottil, Cammaroto, Schettino; Longhi, Briano, Buglio; Rodriguez (Signorini dal 4’ st), Artico, Fantini.

Ammoniti: Momenté, Buglio, Buzzegoli, Lorenzon, Gentili, Armenise, Schettino, Briano.

Espulsi: Cammaroto per doppia ammonizione, Sottil per fallo duro, Sannino per proteste, Ciancio (già sostituito) per comportamento non regolamentare.

1 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi