Salute

Piccoli segreti che ci salvano il cuore. Ce li svela il dottor Calveri

Giuseppe Calveri

Giuseppe Calveri

Il dottor Giuseppe Calveri, direttore di Cardiologia II all’Ospedale di Circolo di Varese, è uno che parla chiaro, non fa troppi giri di parole. Soprattutto quando parla di salute e di malattia, ma soprattutto di come prevenire quest’ultima. Un impegno che porta avanti ogni giorno, da anni, presso l’ospedale, ma che lo porta anche a lanciare iniziative di informazione rivolte alla più ampia opinione pubblica. E’ il caso di “Cuore e benessere. Stili di vita salutari e prevenzione delle malattie cardiovascolari”, un convegno in programma per sabato 7 novembre, dalle ore 8.45, presso l’ex Rivoli a Varese. La filosofia generale sembra quella che crede che prevenire sia meglio che curare. “Non c’è il minimo dubbio – dice Calveri – si deve fare prevenzione, e tutto comincia quando si fa la spesa e si deve decidere cosa acquistare. Un esempio concreto? Meglio acquistare pesce azzurro che non pesce spada, abbassando certamente gli effetti tossici”. Alla base della prevenzione delle malattie cardiovascolari, insomma, c’è sempre un’informazione corretta data ai cittadini. E sulla prevenzione insiste anche il direttore generale dell’Azienda ospedaliera varesina, Walter Bergamaschi. “A Varese  operiamo sia sul fronte della prevenzione primaria che su quello della prevenzione secondaria, consapevoli che il ricovero è il momento del fallimento di un sistema sanitario”. A scorrere il programma del convegno scopriamo che fa bene alla salute, insieme ad una costante attività fisica, consumare vino, cioccolato, thè, caffè. “Senza dimenticare che c’è un problema relativo alla combinazione dei cibi – continua Calveri -, dato che da questa dipende il potere anti-ossidante. Mangiare un dolce al termine del pranzo, non fa bene, ferma la digestione”. Tanti piccoli segreti per tutelare la nostra salute e vivere più a lungo.

27 ottobre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi