Economia

Casapound su Mv Agusta: la salvi lo Stato

casapoundNuovo gesto messo in atto da Casapound di Varese. Nel corso della notte è apparso uno striscione “Mv Agusta orgoglio da difendere”, appeso ai cancelli del quartiere generale del gruppo alla Schiranna. Un gesto che intende criticare la decisione della Harley che qualche giorno fa ha comunicato di volere rivendere lo storico marchio varesino dopo solo un anno. Un’intenzione che è stata seguita da un interessamento, pare, dell’ex patron Castiglioni. La scritta dal tono nazionalista, è accompagnata con la proposta di una ricetta di forte carattere statalista formulata dal responsabile varesino di Casapound. “Noi caldeggiamo l’intervento statale a protezione di MV Agusta. Un marchio competitivo e innovativo è un ottimo biglietto da visita – sostiene Gabriele Bardelli -nonché un traino per il tanto decantato Made in Italy, per questo sarebbe importante che l’industria statale italiana si facesse coraggiosamente carico della gestione aziendale, magari proprio attraverso Finmeccanica (il cui azionista di maggioranza è il Ministero dell’Economia), per vedere riuniti sotto lo stesso tetto dopo un secolo i due rami dell’Agusta originaria, ma soprattutto per mettere al riparo l’azienda ed i suoi dipendenti da speculatori. falchi della finanza e predatori di marchi”.

20 ottobre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi