Cultura

I magnifici sei del Premio Chiara Giovani

home1_01L’edizione 2009 del Premio Chiara si avvia con successo al suo primo importante traguardo. Finora gli incontri del Festival del Racconto hanno incontrato il favore del pubblico, in particolare quello giovanile. Parecchi giovani hanno partecipato ai “Percorsi tra cinema e letteratura”, seminario tenuto dal critico cinematografico Roy Menarini e dallo sceneggiatore  Pierpaolo Pirone. Di successo anche la giornata dedicata a Walter Chiari e tanti sono stati i fans del “Signore degli Anelli” in prima fila all’incontro con l’inesauribile Quirino Principe (traduttore di Tolkien). Ma domani, domenica 18 ottobre, a Varese, alle ore 16, presso Villa Recalcati, i giovani diventano i veri protagonisti. Assisteremo infatti alle ultime battute del Chiara Giovani dedicato ai mini-scrittori dai 15 ai 25 anni, che quest’anno si sono misurati con il tema “Volere…volare”. Nella giornata di domani, condotta da Betty Colombo, sarà svelata in diretta la graduatoria dei primi sei arrivati, una graduatoria stabilita dalla giuria popolare composta da 200 lettori, e i vincitori saranno premiati. Questa è la scelta della Giuria popolare, in ordine rigorosamente alfabetico: Denise Barbieri “Volere…volare”, nato ad Azzio (Varese) nel 1989, studentessa; Leonardo Bellomo “Buenos Aires 1977″, nato a Venezia nel 1985, studente;  Mattia Bertoldi “Il volo del calabrone”, nato a Vezia (Canton Ticino) nel 1986, studente; Giorgia Costantini “Il bambino del lago”, nata a Laveno Mombello (Varese) nel 1986, lavoratrice; Samuela Lepori “Dove osano le tartarughe”, nata a Canobbio (Canton Ticino) nel 1985, studentessa; Federico Storni “Due chiacchiere con Dio”, nato a Bigorio (Canton Ticino) nel 1984, studente. Una lotta all’ultimo aggettivo, dato che quest’anno sono pervenuti 300 racconti da tutta Italia, da Varese, dalla Lombardia, dal Veneto, dal Piemonte, dalla Liguria, dall’Emilia Romagna, dal Lazio, dalla Campania, dalla Sicilia, dalla Sardegna, dal Canton Ticino. Come spiega Bambi Lazzati, il “cuore” del Chiara, “la nostra associazione ha consolidato il Chiara Giovani impegnandosi a tessere molti legami con le scuole superiori della Provincia di Varese e del Canton Ticino, collaborando in modo proficuo con dirigenti scolastici e docenti”. Una collaborazione che ha fruttato al concorso numerosi partecipanti fra gli studenti delle scuole medie superiori, ma con una risposta positiva anche da parte di universitari e lavoratori. Una giuria tecnica ha selezionato 37 racconti tra quelli giunti a Varese, che sono stati pubblicati in un volume edito dall’Associazione Amici di Piero Chiara dal titolo “Volere… volare”.

[FOTOGALLERY]

17 ottobre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi