Economia

Artigianato Artistico, vetrina d’eccellenza

Ville Ponti a Biumo

Ville Ponti a Biumo

Ritorna nelle sale del Centro Congressi “Ville Ponti” il tradizionale appuntamento con la Mostra dell’Artigianato Artistico Varesino promossa da Camera di Commercio attraverso la sua azienda speciale Promovarese in collaborazione con Provincia, Comune di Varese, Associazione Artigiani, Cna, Acai e Villa e Collezione Panza del FAI Fondo Ambiente Italiano. “Una rassegna che ritorna – sottolinea Bruno Amoroso, presidente della Camera di Commercio – all’insegna dell’eccellenza che caratterizza l’opera dei 78 maestri che hanno aderito all’iniziativa, in decisa crescita dai 57 dello scorso anno. Secondo quella che è diventata la formula classica della manifestazione, ogni artigiano esporrà un oggetto frutto della propria vena artistica approfondendo un “aspetto emozionale” specifico legato all’ambiente casa e diverso per ogni categoria merceologica: dal convivio alla luce, il calore e quell’aspetto di protezione che è da sempre collegato al concetto di abitazione”. Un percorso suggestivo che guiderà i visitatori – lo scorso anno furono 4.300 – attraverso opere realizzate con materiali, tecniche e sensibilità differenti. Opere che saranno anche al centro del “Premio della Critica” che verrà consegnato nella serata di sabato 24 ottobre alle ore 21.00 da una Giuria il cui presidente sarà il noto critico Philippe Daverio. Inoltre, la presenza di un ospite speciale: direttamente dal Museo Archeologico di Varese, gli elementi di una dimora preistorica proveniente dall’Isolino Virginia, il più antico abitato palafitticolo dell’Arco Alpino. Al suo fianco la mostra itinerante a marchio Artigianarte dedicata al rito dello stare a tavola delle genti lombarde. E in più, un’istallazione collettiva lungo il camminamento che, nel parco delle Ville Ponti, conduce da Villa Andrea a Villa Napoleonica e un percorso interattivo proposto nell’ambito dello spazio “InfoContainer” realizzato dagli esperti del Museo “A Come Ambiente” di Torino, il primo in Europa ad occuparsi interamente di questi temi. Un’iniziativa, quest’ultima, riservata alle scuole: con il contributo di personale specializzato, sarà possibili per gli studenti varesini affrontare in modo semplice i principali argomenti ambientali – dalla gestione degli imballaggi e dei rifiuti fino all’attenzione verso le risorse idriche – così da imparare a vivere sulla terra con un “passo più leggero”. Come se ciò non bastasse, durante le quattro giornate alle Ville Ponti si potranno ammirare le opere vincitrice delle precedenti edizioni della Mostra dell’Artigianato Artistico Varesino cui s’aggiungono altre iniziative: i laboratori per bambini a cura dell’Atelier Capricorno, lo spettacolo “V-live è di casa”, realizzato venerdì 23 ottobre alle ore 21.00 dagli artisti del Caffè Teatro di Verghera di Samarate e un calendario di brevi incontri che, alla mattina e al pomeriggio di sabato 24 e domenica 25 ottobre, vedranno gli stessi artigiani protagonisti della Mostra fornire suggerimenti e svelare curiosità al pubblico. Ricco di eventi è anche il programma delle iniziative collaterali, a iniziare dalla tavola rotonda “Artigianato: Quale Futuro?” che si terrà venerdì 23 ottobre alle ore 17.00 nelle sale di Villa Panza. Moderati da PierGiovanni Robustelli, interverranno Marco Contini, Marcello Cuneo, Vittorio Introini, Gabriele Radice ed Emma Zanella. Nel periodo dal 1° novembre al 31 dicembre, ai visitatori della Mostra sarà poi possibile – grazie a un coupon distribuito all’ingresso – visitare con agevolazioni sul biglietto alcune delle residenze più importanti di Varese, testimonianze dell’“antico vivere”: dal castello di Masnago a Villa Mirabello, Villa Panza e Villa Della Porta Bozzolo. Nel corso del mese di novembre, infine, verrà offerta la possibilità – sempre grazie a un coupon distribuito durante la Mostra – di una visita all’Isolino Virginia guidata da Daria Biancheri, conservatore del Museo Archeologico di Villa Mirabello.

17 ottobre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi