Scuola

Scuole di quartiere, faccia a faccia sindaco-genitori

home1_01E’ la prima volta che genitori che dicono no al taglio delle scuole di quartiere incontrano sindaco e suoi assessori. Per la prima volta, questa mattina, nella Sala Matrimoni di Palazzo Estense, il sindaco Fontana, l’assessore ai Servizi educativi Patrizia Tomassini e il dirigente scolastico provinciale Claudio Merletti, hanno avuto un faccia a faccia con una delegazione di genitori della scuola elementare Foscolo di Bosto. O, meglio, si sono confrontati con la  parte più dialogante e pacata del fronte della protesta, un gruppo guidato da Mario Carabelli, rappresentante del Consiglio d’istituto della Foscolo. “E’ la prima volta che ci incontriamo faccia a faccia”, ha detto il sindaco, ascoltando le osservazioni dei genitori. “Ho ricevuto un’impressione positiva – racconta Carabelli all’uscita -, ho intravisto una certa apertura. E’ chiaro che adesso il pallino passa a loro”. I genitori hanno soprattutto puntato sul lavoro svolto nella castellanza, ricordando quanto impegno hanno riposto nell’asilo nido una garanzia, con i bambini che lo frequentano, che nei prossimi anni le classi non resteranno vuote. Ma le dure ragioni della politica scolastica del governo non si discutono, come ha ribadito Merletti, e dunque la razionalizzazione andrà portata avanti. Fondamentale l’esito della riunione di maggioranza di questa sera, che si terrà presso la sede della Lega Nord cittadina. Un piccolo canale di dialogo potrà diventare un bel fiume? Se lo aspettano i genitori che lottano a salvaguardia delle scuole di quartiere.

7 ottobre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Scuole di quartiere, faccia a faccia sindaco-genitori

  1. Scuole di quartiere, faccia a faccia sindaco-genitori – Varese Report il 7 ottobre 2009, ore 20:44

    [...] fonte:  Scuole di quartiere, faccia a faccia sindaco-genitori – Varese Report Articoli correlati: MOLISE – I genitori: «Scuole non sicure». E il sindaco di Isernia [...]

Rispondi