Varese

Consiglio comunale, contestazioni annunciate

IMG_0413Rischia di essere investito di contestazioni e proteste il Consiglio comunale di Varese, convocato per la sera del 12 e per quella del 15 ottobre. Riappaiono, nell’ordine del giorno, due questioni-fantasma: il parcheggio multipiano di Villa Augusta e l’elezione del Difensore Civico. Due questioni già incluse più volte nell’agenda delle sedute passate, ma spesso e volentieri rimandate o discusse senza avere raggiunto alcun risultato. Ora la maggioranza ci riprova. Ma mentre sul Difensore civico, il leghista duro e puro Sergio Terzaghi, già consigliere comunale e oggi in procinto di essere eletto da tutti i partiti di maggioranza, l’accordo sembra chiuso, Villa Augusta è ancora circondata dalla nebbia. Non solo: le sedute in programma non fanno il minimo cenno ad altre due “grane” non da poco, che continuano a togliere il sonno al sindaco e alla giunta. La città è in preda ad una mobilitazione senza precedenti sul fronte delle scuole di quartiere, un capitolo che, invece di chiudersi, rischia di estendersi ulteriormente. E poi c’è ancora la questione del personale del Comune: sindaco e giunta hanno chiesto alla Rsu 20 giorni per reperire le risorse destinate al premio di produttività. Se non ci riusciranno, i lavoratori hanno già annunciato che non se ne staranno con le mani in mano. Si preannunciano, così, due sedute movimentate, forse una delle rare volte in cui anche la città si accorgerà che esiste il Consiglio comunale.

6 ottobre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi