Economia

Fiorello, un big per i 30 anni dei supermercati Tigros

Fiorello

Fiorello

Sarà lo spettacolo di Fiorello domani sera, 30 settembre al Palawhirpool di Varese, a chiudere i festeggiamenti per i trenta anni dei supermercati Tigros della famiglia Orrigoni. Poi  il primo ottobre si volta pagina e ci sarà il via ufficiale per la conta delle schede imbucate nelle urne che mettevano in palio dieci posti di lavoro. “Un bilancio al momento assolutamente positivo: non abbiamo contato ancora le schede, ma sappiamo che sono davvero molte”. Così dichiara Paolo Orrigoni, figlio del fondatore Luigi Orrigoni, oggi alla guida dell’impresa e fautore dell’iniziativa di mettere in palio contratti di lavoro al posto di auto di lusso o lingotti d’oro per festeggiare i tre decenni di attività nel campo della grande distribuzione. Una scelta che non ha mancato di provocare reazioni  e una dura presa di posizione della Cgil varesina. Ora però si avvicina lo spettacolo del 30 settembre con un personaggio popolarissimo del calibro di Fiorello. “Una festa pensata per tutti quelli che sono vicini a noi – dice Paolo Orrigoni – dipendenti, collaboratori e anche clienti in possesso della Tigros card”. Certo la capienza del Palawhirpool è limitata e non può contenere l’intera clientela di una catena che oggi vanta 59 punti vendita: per impossessarsi dei biglietti era necessario presentarsi alle casse e, naturalmente, solo chi si è affrettato, potrà godersi lo spettacolo.

29 settembre 2009 Paola Provenzano p.provenzano@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi