Varese

A Varese percorso con chip per non vedenti. Sperimentato in due vie

IMG_0426Un’inedita applicazione del sistema Rfid per le vie di Varese, una tecnologia innovativa che si affida ai chip e che da tempo è utilizzata per identificare e catalogare prodotti, a sostituzione del codice a barre. Questa volta, però, l’innovazione tecnologica è a servizio dei non vedenti. Grazie ad un bastone con antenna incorporata, che rileva e legge chip collocati nelle strade e nelle piazze, il non vedente può orientarsi e muoversi con sicurezza. I segnali vengono infatti trasmessi ad un telefono cellulare, trasformando i segnali in informazioni sul percorso (per esempio, come raggiungere la propria destinazione o a quali servizi o prodotti si è di fronte). Un percorso elettronico che oggi è stato proposto, come primo tratto, da Palazzo Estense, sede del Comune, a piazza Monte Grappa (ma i chip sono già stati collocati in via Orrigoni). Il nuovo sistema è realizzato dalla Sesamonet, in collaborazione con il Ccr di Ispra.

29 settembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi