Politica

Allarme nero. Casa Pound debutta a Varese

banchePrima clamorosa uscita pubblica a Varese di Casa Pound.  Con decine e decine di mutande appese sugli ingressi delle banche cittadine e con manifesti sui muri, il “manipolo varesino di Casa Pound Italia”, come lo chima significativamente l’ufficio stampa di questa realtà nera,  ha voluto segnalare la “condizione di molti correntisti strapazzati”. Un’azione che in realtà voleva lanciare un blog (dal titolo http://blog.libero.it/raccontalebanche/) che ha lo scopo di raccogliere segnalazioni e storie relative ai “comportamenti irresponsabili e, talora, persino criminosi di alcuni istituti di credito”. Dichiara Gabriele Bardelli responsabile provinciale dell’associazione: “Tutte le informazioni raccolte serviranno, sotto forma anonima, a creare un dossier sulla questione bancaria che possa rappresentare fedelmente le difficoltà che i cittadini e le PMI si trovano ad affrontare ogni giorno”. Dato che Casa Pound, quella che si trova nella capitale, professa idee ben lungi dalla democrazia, ci chiediamo come reagiranno le autorità (sindaco, prefetto, presidente della Provincia) quando questi militanti neri chiederanno di essere ricevuti. Non solo: quali iniziative prenderanno i partiti democratici, le associazioni e i sindacati per impedire alle idee di Casa Pound di diffondersi soprattutto tra i giovani? Attendiamo una risposta.

25 settembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Allarme nero. Casa Pound debutta a Varese

  1. Boston il 28 settembre 2009, ore 15:33

    voi (chi ha scritto l’articolo), fidatevi che non siete a posto.

Rispondi