Cinema

Niccolò Ammaniti e i 5 film del cuore

Niccolò Ammaniti
Niccolò Ammaniti

Da oggi 14 settembre, alle ore 17, presso il Teatro Studio, parte una delle iniziative più intriganti e curiose del Milano Film Festival: “Carta bianca a Niccolò Ammaniti”. Ovvero cinque lungometraggi, scelti dal popolare autore di “Io non ho paura” e di “Come dio comanda” (peraltro nella giuria del festival nel 1999), per ripercorrere, insieme al pubblico dei suoi fans, la formazione del suo immaginario cinematografico. Come dicono gli organizzatori della rassegna milanese, “dedicare una carta bianca a un autore è sempre un momento importante per un festival”. In sala lo scrittore romano, che ha visto tradurre in film due suoi romanzi dal regista premio Oscar Gabriele  Salvatores, presenterà il film selezionato e svelerà certamente molte curiosità sul suo rapporto con il grande schermo. Si parte, oggi, con “Ratcatcher”, un piccolo film che arriva dalla Scozia, per poi proseguire, nei prossimi giorni, con “Tre nel mille” di Franco Indovina, “Shakespeare a colazione” di Bruce Robinson, il bellissimo “Monsieur Hire” di Leconte. Si finisce con un classico noir come “Gangster No. I” di Paul McGuigan.

14 settembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi