Varese

I 50 mila euro del Comune di Varese per la Notte Bianca

Davide Van De Sfroos

Davide Van De Sfroos

A Varese ci sono manifestazioni di grande richiamo e grande spesa, delle quali, una volta avvenute, stranamente, nessuno si occupa più. Ma qualcosa sta cambiando. Ora si riparla della grande kermesse di giugno, la Notte Bianca di Varese, un evento tornato alla ribalta grazie all’interrogazione del consigliere di opposizione Alessio Nicoletti (Movimento Libero), che si è lamentato per le “risposte evasive” ricevute dall’amministrazione comunale. Al di là della giusta rivendicazione di maggior trasparenza sollevata dal consigliere, c’è da rimanere sconcertati a proposito delle risorse che, in tempi di drammatica crisi economica, il Comune ha messo a disposizione per la Notte Bianca. Parliamo di una cifra di 50.564 euro messa sul tavolo dal Comune per la manifestazione (invece è stata a carico del privato, la società Consel, una spesa di 460.000 euro + Iva). Ma andiamo avanti per quanto riguarda il Comune: la cifra complessiva messa a disposizione è divisa in 24.164 euro spesi per i supporti logistici e 26.400 euro per pagare un evento che si è tenuto la notte del 27 giugno. Come ci confermano dall’assessorato alla Cultura del Comune, si trattava del concerto tenuto, in piazza Monte Grappa, dal cantautore Davide Van De Sfroos e altri musicisti intorno a mezzanotte. Se la possibilità di contribuire alla manifestazione, da parte del Comune, pagando di tasca propria un evento era contemplata nel regolamento, resta da porre qualche interrogativo circa l’opportunità di spendere più di 50 mila euro di denaro pubblico in momenti di feroce crisi come questi. Perché non destinarli a misure a vantaggio di famiglie povere e lavoratori disoccupati? Una riflessione che si doveva fare.

10 settembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “I 50 mila euro del Comune di Varese per la Notte Bianca

  1. Roberto il 10 settembre 2009, ore 15:35

    E se quei 50.000 euro invece di spenderli in quella maniera, li avessero dati direttamente ai terremotati di Abruzzo? Se non ricordo male la notte bianca aveva questa finalità e non mi sembra che la cifra raccolta sia stata uguale o maggiore di quella spesa dal Comune per quella serata. Roberto

Rispondi