Cultura

Poesia protagonista a Festivaletteratura. Un ricordo di Ghiannis Ritsos con Crocetti e la Pozzi

mantova_02

Ghiannis Ritsos

Tra le centinaia di voci presenti alla kermesse letteraria più famosa d’Italia, parliamo del Festivaletteratura in programma a Mantova dal 9 al 13 settembre, formano una significativa pattuglia le voci dei poeti. Oltre ad autori in carne ed ossa, che parleranno di sé e dei propri versi, al festival sono previste iniziative che evocano voci importanti di autori scomparsi, che è sempre bene ascoltare e riascoltare. Anzi, la manifestazione si apre proprio, il 9 settembre, con un omaggio ad uno dei grandi maestri della poesia italiana, un “classico” come Mario Luzi, che a Palazzo Ducale (ore 17.15) viene rivisitato dal figlio Gianni Luzi, insieme al critico letterario Stefano Verdini. Un altro omaggio, questa volta al femminile, è dedicato alla figlia del grande antifascista ed esule Carlo Rosselli, la poetessa Amelia Rosselli che, giovedì 10, sempre a Palazzo Ducale (e sempre alle 17.15), viene riproposta dalla poetessa Daniela Attanasio e dall’amica Maria Clelia Cardona. Senza dubbio suggestivo anche il ricordo del grandissimo Angelo Maria Ripellino, oltre che raffinato poeta, uno straordinario conoscitore della letteratura russa (venerdì 11, a Palazzo Ducale, alle ore 17.15). Non mancherà lo spazio per la poesia del Continente Nero, grazie all’incontro con Timothy Wangusa e Gezim Hajdari (il 10 settembre, a Palazzo Ducale, alle ore 10). Per quanto riguarda gli autori italiani contemporanei, appuntamenti con Patrizia Valduga (il 10, al Liceo “Virgilio”, ore 18.45) e Roberto Carifi (il 12, a Palazzo Ducale, ore 15). Ma tra gli eventi in programma, il più atteso è senza dubbio quello dedicato ad un monumento del Novecento, Ghiannis Ritsos, colui che, come dicono i critici, “ha servito il comunismo con la sua arte”. Personaggio isolato, autore originale e potente, raffinato aedo dei nostri giorni, sarà evocato a Mantova, sabato 12 settembre, a Palazzo Ducale, alle ore 17.15, dal suo amico ed editore Nicola Crocetti, oltre che riletto dall’attrice Elisabetta Pozzi. Immancabile.

7 settembre 2009 - Andrea Giacometti - direttore@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi