Regione

Elicotteri a servizio dell’Esposizione

Giuseppe Bonomi

Giuseppe Bonomi

In vista dell’Expo trasporti e viabilità restano punti caldi. Problemi che hanno sfiorato anche il workshop Ambrosetti a Cernobbio, quando l’Esposizione si è guardata anche come occasione per sviluppare un trasporto pubblico urbano con uso di elicotteri. Lo spunto è giunto dall’assessore ai Trasporti lombardo, Raffaele Cattaneo, che ha partecipato ad una tavola rotonda sul trasporto aereo a decollo verticale organizzata da Agusta Westland e The European House Ambrosetti. “La Lombardia e il suo territorio urbanizzato – ha detto l’assessore varesino – rappresentano il paradigma di come gli elicotteri possano diventare uno strumento di trasporto urbano. Siamo ancora convinti che questi siano mezzi d’elite, mentre sono diventati già oggi un’alternativa per la mobilita”. Per questo Cattaneo lancia un invito: “da oggi al 2015 dobbiamo trasformare in realtà il trasporto pubblico via elicottero, costruendo regole più coerenti, con i passi avanti fatti da questi velivoli e con una nuova rete di eliporti e elisuperfici”. Al momento ci sono in Italia 295 elisuperfici (60 lombarde) che vengono utilizzati soprattutto per l’attività sanitaria. D’accordo Giuseppe Bonomi, presidente di Sea, che ha sostenuto la necessità di “un’integrazione tra aeroporti ed eliporti e i rispettivi servizi e una connessione tra gli scali e le grandi stazioni del Paese attraverso il sistema elicotteristico”.

7 settembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi