Varese

Il nuovo questore: garantire i diritti dei cittadini

Da sinistra: Mauro Temperelli, Marcello Cardona e Bruno Amoruso

Da sinistra: Mauro Temperelli, Marcello Cardona e Bruno Amoroso

Il nuovo questore di Varese, Marcello Cardona, sta portando avanti il suo giro di incontri per conoscere meglio la nostra realtà locale. Nelle ultime 24 ore ha incontrato il presidente della Camera di commercio, Bruno Amoroso, il senatore del Pd, Paolo Rossi, e il presidente della Provincia, Dario Galli. Certamente, di Varese, si è già fatto un’idea, in base ai rapporti personali già stabiliti in nel primo mese di lavoro, e grazie alla lunga esperienza professionale maturata negli anni. Ora si tratta di affinare le impressioni e stabilire, ancora meglio, quali debbano essere i fronti da tenere più sotto controllo. Nell’incontro che si è tenuto in Provincia, dopo il colloquio con il presidente Galli, due sono state le affermazioni meritevoli di attenzione. “Noi lavoriamo per la gente, e in particolare per le persone che non hanno voce – ha detto il questore – e che sentono il problema della sicurezza”. Un’attenzione alla gente comune e a quella, in particolare, che vive con fatica giorno per giorno. “Dobbiamo affrontare alcuni problemi amministrativi – ha proseguito – per fare sì che la gente abbia risposte immediate ai propri diritti”. E poi. “Abbiamo ancora di fronte cose da fare, ci sono situazioni che devono essere sfrontate nella nostra provincia – ha dichiarato Cardona -. La nostra provincia è importante per il Paese e spero di renderla migliore sotto il profilo della sicurezza”. Dunque, ancora tanto c’è da fare, con impegno e dedizione, e lasciando da parte le certezze assolute e i trionfalismi di quelli che pensano che basta un ministro di un colore politico o di un altro per risolvere tutti i problemi con la bacchetta magica.

3 settembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi