Economia

Campionati mondiali di pugilato, autisti in rivolta. Si preferiscono interinali, senza garanzie

taximalpensaDura polemica nell’ambito del trasporto lanciata dai vertici di Federnoleggio Malpensa Varese (aderente a Confesercenti) e dell’Associazione Noleggiatori Con Conducente Lombardi. Ecco i fatti: 30 conducenti di auto a noleggio erano stati allertati per svolgere i servizi di trasferimento a Milano per i Campionati del mondo di pugilato, in programma dall’1 al 12 settembre. Un impaegno in seguito revocato dal Comitato organizzatore. Dura l’accusa di Confesercenti: “Da Malpensa a Milano vengono trasportati passeggeri e atleti anche su auto fornite da uno sponsor e guidate da giovani presumibilmente forniti da cooperative interinali solo al fine di contenere i costi. Quasi certamente tutti autisti privi di certificato professionale KB, ovviamente di iscrizione al ruolo. Indubbiamente auto che non sono abilitate alla circolazione in aree e corsie riservate a Taxi e N.c.c. (Noleggiatori con Conducente)”. Una storia che si ripete, continua l’associazione del commercio: “assistiamo a sottrazione di clientela, come per i mondiali di ciclismo 2008”. E che presenta non pochi rischi: “Ci domandiamo tra l’altro: nell’ipotesi di grave incidente l’assicurazione pagherà senza obiezioni?”. Una questione di cui dovrebbe occuparsi la commissione tecnica istituita dal Ministro Matteoli. Un invito, infine: dato che tra gli sponsor della manifestazione figurano anche Regione Lombardia e Comune di Milano, Confesercenti chiede a queste istituzioni “di vigilare, in occasione di nuovi eventi, sull’indotto creato”.

31 agosto 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi