Milano

Appello alla concordia di Stanca

Lucio Stanca

Lucio Stanca

Rassicurante Stanca al Meeting di Rimini, quando assicura che non c’è alcun ritardo nell’organizzazione dell’Expo. Appuntamento ai primi giorni di settembre, quando verrà presentato il progetto architettonico. Un progetto vicino, per l’ad di Expo 2015. “E’ stato il segretario generale della Bie ad assicurare che stiamo rispettando i tempi. E’ vero – ha continuato il manager -, c’è stato un lento avvio, ma questo non ha provocato ritardi. Nei primi giorni di settembre presenteremo l’idea di base del progetto sull’area di un milione di metri quadrati che ospiterà la manifestazione. Il 2010 e il 2011 saranno impegnati per la progettazione e a fine 2011 o all’inizio 2012 cominceranno i lavori. L’80% delle infrastrutture collaterali sono finanziate, i fondi per creare lo spazio architettonico e farlo vivere ci sono: 400-500 milioni arriveranno dai privati”. Stanca ha anche lanciato un appello ad unire le forze e lasciare da parte le divisioni. “La riuscita dell’Expo non è il successo di una singola società, ma di tutto il Paese, qui si perde e si vince tutti insieme. L’Expo lo realizzerà tutta la comunità nazionale e se sarà un successo, questo apparterrà a tutto il Paese”.

26 agosto 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi