Genova

Ciao, Fernanda. L’ultimo saluto di don Gallo

home1_01Una folla di amici e di comuni cittadini ha riempito la chiesa di Santa Maria Assunta in Carignano a Genova per i funerali di Fernanda Pivano, scrittrice, traduttrice, giornalista scomparsa ultranovantenne a Milano il 18 agosto. Funerali celebrati da don Andrea Gallo, prete di strada della comunità di San Benedetto, vicino da sempre agli “ultimi” della città di Genova, sacerdote amico della Pivano, nella stessa chiesa dove, il 13 gennaio 1999, era stato dato l’ultimo saluto al cantautore Fabrizio De Andrè. “La Nanda” aveva detto più volte a Dori Ghezzi, moglie di Fabrizio De André, negli ultimi tempi, “il funerale lo voglio in chiesa, ma solo se c’è don Andrea”. Erano presenti, tra gli altri, il critico Germano Celant, il regista Guliano Montaldo, il direttore del “Corriere della Sera” Ferruccio De Bortoli, la Ghezzi, il produttore Domenico Procacci, l’editore Michele Concina, Vittorio Di Scalzi dei New Trolls, il cantautore e regista Tito Schipa junior con la moglie, il conduttore televisivo Fabio Fazio, Franz Di Cioccio e Patrick Djivas della Pfm. Struggente l’omelia del prete genovese. “Cara Nanda, sono molto commosso. Stanotte non ho dormito quasi niente – ha detto don Gallo -. Quando Dori Ghezzi mi ha comunicato la notizia mi sono sentito smarrito, orfano a 81 anni. Dopo Fabrizio De Andrè, ho perso un altro punto di riferimento. Come nel gennaio del ’99, oggi la collina di Carignano è di nuovo un lago d’amore”. “Fernanda è stata la mia grande maestra di laicità – ha continuato don Gallo – intesa come spazio etico in cui tutte le religioni vengono rispettate”. L’ultimo saluto di don Gallo è stato: “Ciao signora America, ciao signora Libertà, ciao signorina Anarchia”. Poi in un silenzio ricco di pensieri e di ricordi è partita la voce di Fabrizio De Andrè, che interpretava “Un malato di cuore”, la canzone dedicata a Francis Turner, il personaggio preferito dalla Pivano sulla collina di Spoon River. E poi, a conclusione, come ultimo saluto, l’intensa “Ave Maria” di De Andrè.

21 agosto 2009 redazione@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi