Appello ai genitori: la formazione religiosa al primo posto. In arrivo festa della Madonna dell’Aiuto

gorlaRagazzi, praticate tutto lo sport e seguite tutti i corsi che volete, ma non trascurate il catechismo. Don Giuseppe Lazzati, parroco della chiesa di San Lorenzo in  Gorla Minore,  in una nota posta al piede del foglietto con cui ricorda gli appuntamenti alla comunità, rivolge ai ragazzi di elementari e medie e ai loro genitori un invito fraterno, ma fermo. Lo fa partendo da una consapevolezza chiara: le attività quotidiane in cui si è immersi possono essere tante, le cose di cui doversi occupare altrettante ma questo non significa relegare Dio e il suo insegnamento in un angolo. “Le famiglie – scrive don Giuseppe – che si impegnano per dare ai figli una buona e sana proposta di crescita umana e cristiana sono capaci anche di chiedere di spostare orari di allenamenti o dei diversi corsi per favorire la loro partecipazione agli incontri di catechesi e alla messa festiva delle 10″. Insomma, momento per pensare ai propri interessi e momento per pensare a Dio possono, anzi, devono trovare nell’arco della giornata un’armoniosa convivenza. Un concetto che don Giuseppe non si limita a ricordare ai ragazzi della catechesi ma estende anche ai loro familiari. La parrocchia gorlese è peraltro attesa in questo fine settimana, ovvero domenica 23 agosto, da una festa importante dedicata alla Madonna dell’Aiuto, verso la quale i gorlesi hanno una grande devozione come d’altronde l’hanno in un’altra Madonna, quella dell’Albero alla quale ogni anno pure dedicano una festa. Il programma della festa della Madonna dell’aiuto partirà alle 10 con la celebrazione della Messa solenne e dei battesimi per proseguire alle 16 con i vesperi e la benedizione delle mamme in attesa di partorire.

21 agosto 2009 - Cristiano Comelli - redazione@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi