Cultura

Tanti i libri nella valigia dei varesini

libri_01I varesini, in fatto di letture da mettere in valigia per l’estate, non riservano sorprese: tanti romanzi, un po’ di gialli e qualche thriller. Così il bagaglio è fatto passando in libreria, ma anche nelle biblioteche del territorio dalle quali, nel mese di luglio, sono usciti oltre 98mila libri in prestito, il dieci per cento in più rispetto al mese precedente. A farla da padrone, nel prestito bibliotecario, è la categoria “opere e letteratura” dove rientrano i titoli dei romanzi dai classici ai più recenti (41mila i volumi prestati), seguiti dalla letteratura per ragazzi (8mila e 500 volumi) e da quella per i più piccoli dai 6 anni in sù. Vanno forte in biblioteca anche i prestiti dei volumi dedicati a viaggi, storia e geografia in media ciascun presidio ha prestato circa 25 testi rientranti in questa categoria. Incuriosisce vedere che, nonostante la canicola, in parecchi si siano dotati di letture rientranti nel genere “psicologia, filosofia, religione e scienze sociali” che nel complesso hanno visto prestati circa 3mila volumi. In libreria i testi più gettonati sono quelli che dominano le classifiche nazionali, con qualche eccezione. Alla libreria del Corso di Varese ad esempio vanno bene titoli divertenti e frizzanti come “Zia Mame” (Adelphi) dell’americano Dennis Patrick, ma anche “La bella estate di Melie” (Cairo Editore) di Barbara Constantine alla quale era dedicata all’inizio di agosto una romantica vetrina. “Tengono anche nel genere thriller titoli non nuovissimi – dicono alla libreria del Corso – come “Il suggeritore” di Donato Carrisi, premio Bancarella 2009, e “La biblioteca dei morti” di Cooper Glenn”. Una conferma per l’affetto ad un genere di suspense arriva anche dalla libreria Croci. “Richiestissimo l’ultimo libro di Faletti ‘Io sono Dio’, ma anche il più classico Camilleri che resta una lettura estiva molto gettonata”. Per i più giovani continuano a imperversare i titoli fantasy anche se sul mercato, a differenza di altri anni, mancano le novità trainate da colossal cinematografici. Poco gettonata, infine, la saggistica, che non va a braccetto con il solleone. Intanto, restando in tema di libri, continua a Luino fino al 19 agosto la tradizionale “Fiera del libro” allestita a palazzo Verbania, mentre dal 23 al 27 agosto Milano sarà la capitale mondiale dei bibliotecari. In quei giorni, infatti, sarà ospitata al a Fiera Milano City il “world library and information congress” che rappresenta circa 500mila biblioteche sparse in 150 paesi e la cui ultima edizione in Italia è stata quella di Roma nel 1964.

15 agosto 2009 - Paola Provenzano - p.provenzano@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi