Teatro

Festa “tanguera” per Teatro Blu, che ai Giardini Estensi celebra i suoi vent’anni di spettacoli

tangoperiferiaTeatro Blu festeggia i suoi primi 20 anni di attività, e lo fa nell’ambito della ricca rassegna teatrale “Terra e Laghi”, il festival italo-svizzero, diretto da Silvia Priori, che oltre a proporre avvincenti spettacoli ed eventi, contribuisce anche alla promozione turistica dei territori di confine. Come sottolinea la Priori, “abbiamo voluto portare il teatro fuori dal teatro, verso la gente, che vogliamo portare a scoprire le bellezze della nostra regione; ecco perché anche quest’anno il festival è andato alla ricerca di luoghi inediti, luoghi da valorizzare per la loro bellezza, per la loro storia, arte e architettura”. Con una serie di tre spettacoli, il 6 agosto a Varese, il 7 a Lugano e l’8 a Cadegliano (che è la sede della compagnia), Teatro Blu festeggia il suo compleanno. Lo spettacolo scelto dalla compagnia è “Tango di periferia”, presentato in anteprima al Teatro Litta a Milano nell’ambito di “Next-Laboratorio delle idee” per “Oltre il Palcoscenico”, promosso dalla Regione Lombardia. A Varese, ai Giardini Estensi, alle ore 21, lo spettacolo avrà il suo debutto nazionale, mentre il 7 agosto, sempre alle 21, in Piazza Manzoni a Lugano, lo spettacolo avrà il debutto svizzero. Gli attori sono Silvia Priori e Roberto Carlos Gerbolès, i ballerini Angela Quacquarella e Mauro Rossi, la cantante Francesca Galante. Il testo e la regia sono a cura della stessa Priori e di Roberto Carlos Gerbolès. Il tango è l’ espressione di un sentimento nostalgico di una terra lontana, di un amore mancato, di un passato che non tornerà più. Vuole esser un viaggio attraverso le diverse evoluzioni del tango miscelando atmosfere legate ai luoghi e le situazioni in cui si è divulgato: dal porto de La Boca , ai cortili dei quartieri di Buenos Aires, dai bordelli, alle Milonghe di periferia.

5 agosto 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi