Fagnano Olona

Nuovo incarico milanese per don Ivano Tagliabue: si occuperà della formazione permanente del clero

Don Ivano Tagliabue

Don Ivano Tagliabue

Fino a oggi ha ricoperto con passione e competenza il ruolo di Vicario della comunità pastorale Madonna della Selva di Fagnano Olona. Adesso, accanto a questa funzione, per lui si prospetta un altro incarico di tutto rilievo. Don Ivano Tagliabue, infatti, è stato designato dall’arcivescovo di Milano monsignor Dionigi Tettamanzi a ricoprire l’incarico di collaboratore del vicario per la formazione permanente del clero. Una promozione sul campo che sicuramente è figlia della considerazione della qualità e umanità dell’attività pastorale svolta in questi anni dal religioso nella comunità fagnanese. Don Ivano è indubbiamente stato ritenuto meritevole di rientrare tra le figure delineate dall’ultima assemblea sinodale del clero. Don Ivano comincerà a espletare il nuovo, intenso incarico che gli è stato affidato dal primo settembre. L’orgoglio della comunità di Fagnano emerge dalle parole scritte dal responsabile dell’Unità pastorale di San Giovanni Battista, San Gaudenzio e Santa Maria Assunta, don Giorgio Basilio: “la scelta di don Ivano tra i molti preti della Diocesi di Milano, è certamente un atto meritorio nei suoi confronti, per parte mia sono contento perchè quando le scelte sono di valore domandano inevitabilmente un sacrificio che comunque bisogna essere in grado di assecondare: un augurio, perchè il compito che don Ivano si assume non è tra i più facili che un sacerdote possa esercitare”. Don Basilio, però, al contempo, non manca di esprimere una preoccupazione concreta sul futuro della conduzione dell’oratorio. In particolare, considerando che la disponibilità di don Ivano per il nuovo incarico dovrà essere di quattro giorni la settimana, il responsabile dell’Unità pastorale fagnanese si domanda se e quanto tempo gli resterà per occuparsi anche dell’oratorio che tanto lo ama e lo apprezza. E conclude: “lasciamo tutto nelle mani della patrona della nostra comunità pastorale, la Madonna della Selva”.

2 agosto 2009 - Cristiano Comelli - redazione@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi