Chiesa

Missione popolare a Cairate nell’aprile 2010. Un concorso per trovare un logo dell’avvenimento

Don Basilio Mascetti

Don Basilio Mascetti

Si chiama Missione popolare ed è un evento fondamentale durante il quale la parola di Dio è annunciata in modo straordinario da parte di una comunità profetica con lo scopo di fare accordare sempre più i cuori con la nota di Dio. Dal 10 al 25 aprile 2010 toccherà proprio a Cairate ospitarne una. E la comunità parrocchiale, coordinata dal parroco don Basilio Mascetti, responsabile dell’unità pastorale di Cairate, Peveranza e Bolladello, si sta mobilitando fin da ora per organizzare a puntino l’evento, consapevole della sua rilevanza e unicità. Due le iniziative messe in campo di recente: la prima è dare ai fedeli la possibilità di attivare a domicilio la frequenza di una radio con cui chi è impossibilitato a seguire di persona la missione animata dai padri cappuccini lo potrà fare appunto attraverso la creatura figlia dell’inventiva di Guglielmo Marconi; l’apparecchio per potersi garantire questa possibilità è acquistabile in parrocchia. Seconda e non meno rilevante iniziativa è la predisposizione di un logo in grado di rappresentare efficacemente la solennità dell’appuntamento. A questo riguardo la comunità pastorale ha promosso un concorso di idee dal titolo “Crea il logo per la Missione”. “Vogliamo trovare un logo – spiegano gli organizzatori dell’iniziativa – un disegno originale che faccia da richiamo per questo evento importantissimo”. L’invito rivolto alla comunità è quindi chiaro: chi abbia fantasia e abilità nel maneggiare matita e colori si faccia avanti con la sua proposta. Lo si potrà fare entro il 30 settembre depositando l’idea del logo in una delle cassette poste all’interno delle tre chiese cittadine oppure inviandola via e-mail all’indirizzo basiliomascetti@tin.it. I lavori pervenuti saranno esaminati da una commissione. Il conto alla rovescia di Cairate verso la Missione pastorale è quindi decisamente già iniziato.

29 luglio 2009 - Cristiano Comelli - redazione@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi