Cinema

Al Festival del cinema di Locarno i Pokémon per i più piccoli

pokemon1Il Festival del cinema di Locarno si apre agli spettatori di domani, offrendo ai ragazzi alcune pellicole di grande qualità. Un’apertura ai più piccoli che avviene sotto l’auspicio di alcuni tra i personaggi più amati, i famosi Pokémon. Il film “Pokémon Diamond & Pearl the Movie : Arceus : To the Conquering of Space”, è stato realizzato da Kunihiko Yuyama, autore dei precedenti episodi come della serie televisiva. Al termine della proiezione del film, che chiude la trilogia “Diamante & Perla”, i giovani spettatori avranno la possibilità di incontrare Shoko Nakagawa, vero e proprio idolo degli adolescenti giapponesi, l’interprete della canzone che dà il titolo al film e «voce» del Pokémon Pichu. Inoltre i giovani spettatori potranno imparare a disegnare i Pokémon sotto la guida di alcuni animatori giapponesi che saranno presenti a Locarno appositamente per quest’occasione. Altro evento speciale destinato al giovane pubblico sarà la prima mondiale di “Mai Mai Miracle”, ultima produzione del prestigioso studio Madhouse Ltd. (Paprika) distribuita dalla Shochiku. Si tratta di una favola animata carica di poesia, che porta la firma di Sunao Katabuchi (Principessa Arete, serie Black Lagoon). La programmazione destinata ai più giovani sarà completata da una selezione di una quindicina di corti – la maggior parte dei quali senza dialoghi – realizzati da esponenti della nuova generazione del cinema giapponese d’animazione e che saranno raccolti sotto il titolo di «Dream Impact». Altre animazioni per ragazzi saranno presentate nell’ambito della manifestazione. Il Festival di Locarno presenterà inoltre, in collaborazione con la Cineteca Italiana di Milano, la copia restaurata di un film muto per bambini che porta la data del 1922, “Lo strano viaggio di Pim-Popò” di Dante Cappelli e Giovanni Casaleggio. La proiezione sarà accompagnata in diretta dai musicisti dell’Istituto Barlumen di Milano, autori della colonna sonora originale composta espressamente per l’occasione. Le proiezioni sono aperte a tutti gli spettatori del Festival. I film presentati sono in versione originale con traduzione simultanea in diverse lingue.

29 luglio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi