Economia

In Fiera opportunità di business per l’Abruzzo

home1_01La Fiera di Varese diventa un volano per l’economia del martoriato Abruzzo, oltre a restare una vetrina di pregio per prodotti e piccole (e piccolissime) imprese “made in Varese”. La Campionaria tanto amata dai varesini, in cartellone dal 12 al 20 settembre nell’area della Schiranna, e organizzata dalla Ciesse, società bergamasca che da anni gestisce la kermesse in collaborazione con il Comune di Varese, si sta dimostrando un inedito spazio di concreta solidarietà con l’economia abruzzese. Sta riscuotendo un successo imprevisto anche per gli stessi organizzatori, quella piazza “solidale” in cui sarà offerta una vetrina ai prodotti che giungono dall’Abruzzo, oltre a realizzare una tradizionale raccolta fondi. Come sottolinea Alberto Capitanio, responsabile della Cesse, “venerdì scorso abbiamo avuto una riunione presso la Camera di commercio aquilana, e in quell’occasione abbiamo ricevuto una significativa attenzione da parte di tanti imprenditori del luogo”. Un’attenzione dimostrata in particolare da una decina di aziende agroalimentari e da 5 artigiane. Ma da quella riunione è scaturita un’altra idea, subito accolta dalla Campionaria varesina. “Non hanno subito aderito alla nostra piazza solidale – continua Capitanio, in accordo con l’assessore al Commercio del Comune di Varese, Giordano -, ma si è ipotizzata una formula business to business”. In altre parole, non solo prodotti in vetrina, ma anche la possibilità di stabilire contatti commerciali con realtà del nostro territorio. Solidarietà nei fatti, non a parole.

27 luglio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi