Trasporti

Varese-Tradate, le Ferrovie Nord cancellano i “diretti”

trenonordPer il Pirellone luglio è stato sinonimo di annunci e di fine-lavori: annuncio dei cantieri Brebemi, Arcisate-Stabio, terza corsia dell’autostrada A9. Tra tante novità, grandi cambiamenti annunciati anche per il popolo dei pendolari, un esercito di 500 mila utenti in tutta la Lombardia. Per il momento, invece, ci sono dolenti note per quei pendolari che frequentano la tratta delle Nord Laveno-Milano. Una tratta che si trova ad essere interessata dai lavori di rifacimento del cavalcavia varesino di viale Milano e dal cantiere aperto al Ponte di Vedano, nel tratto tra Vedano e Malnate. In attesa di vedere cosa comporterà la riduzione, dalle 10 alle 16, ad una sola linea ferroviaria delle rotaie in corrispondenza del cantiere di viale Milano, già oggi si possono invece registrare i disagi legati al nuovo orario entrato in vigore il 25 luglio (terminerà il 6 settembre) “causa lavori linea Milano-Varese-Laveno”, come si legge negli avvisi ufficiali, lavori legati al Ponte di Vedano. Il cambiamento principale è legato ai treni diretti, soppressi nel tratto che da Tradate arriva a Varese Nord e viceversa. Una scelta che riduce la velocità dei trasferimenti e spesso fa accumulare ritardi, come sta già accadendo in questi primi giorni di nuovo orario, soprattutto perchè i convogli viaggiano su binario unico. Se prima, sul tratto Varese-Tradate  viaggiavano treni diretti (con la sola fermata intermedia di Malnate), ora su questo tratto ci sono soltanto regionali: per ridurre il numero dei convogli, tutti i treni da Tradate a Varese (e viceversa) diventano regionali. E a Tradate gli utenti che arrivano con treni regionali devono, per raggiungere Varese, “traslocare” sui treni diretti che da quella stazione diventano regionali. Si tratta certamente di disagi e di nuovi, prevedibili ritardi. Difficile immaginare quali effetti potrà avere l’associazione tra il  nuovo orario e il binario unico all’altezza del cantiere varesino.

26 luglio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese-Tradate, le Ferrovie Nord cancellano i “diretti”

  1. nicoletta il 24 luglio 2010, ore 13:18

    ecco….bene!!vorrei sapere una cosa!visto che io parto da Chiavari(provincia Genova) e devo arrivare a tradate,come posso fare se non possono transitare treni diretti!?grazie.Nicoletta.

Rispondi