Varese

Traffico in tilt e fermate-fantasma. Cantiere al via

home1_01bisGiornata calda oggi, e non solo per la temperatura estiva. E’ stata una giornata con un traffico stradale da bollino rosso, con migliaia di automobilisti, varesini e non, che hanno fatto i conti, per la prima volta, con i cambiamenti della viabilità legati ai lavori per rifare il cavalcavia delle Nord in viale Milano. Mobilitata la polizia locale per presidiare gli incroci più delicati e le vie più problematiche, e numerose le squadre di operai del Comune per predisporre segnaletica e nuovi semafori. Come del resto era assolutamente prevedibile, la viabilità è stata critica: il traffico si è scaricato in alcuni punti della città, creando disagi nelle prime ore del mattino che si sono poi trasformati in allarmanti problemi nel corso della giornata, con il traffico veicolare in aumento. Un traffico che, sia chiaro, è destinato a moltiplicarsi a settembre, con l’apertura delle scuole. Tre le strade nell’occhio del ciclone: via Maspero, Via Morosini e via Orrigoni. L’effetto collo di bottiglia era del tutto prevedibile, dato che si tratta di strade da sempre trafficatissime. I lavori per i cambiamenti della segnaletica (quella provvisoria è stata dipinta in giallo) e per la collocazione dei nuovi semafori, hanno proceduto lentamente, e sono partiti con un certo ritardo. Altra criticità è stato il trasporto pubblico, con alcune linee (per esempio la H, in direzione S. Fermo) che si sono fatte attendere, attorno alle 11.30, anche per un’ora. In altri casi, ci sono state vere e proprie fermate-fantasma: è il caso della fermata provvisoria (provvisoria per due anni) in via Orrigoni, all’altezza del civico 4, non segnalata adeguatamente per mezzo di cartelli. Una specie di caccia al tesoro si è scatenata tra i tanti  varesini che hanno vagato a lungo alla sua ricerca, in alcuni casi senza riuscirla a trovare.

FOTOGALLERY

23 luglio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi