Cassano Magnago

A Cassano Magnago nonno Libero diventa vigile

home2_01Aaa, nonni vigile cercasi a Cassano Magnago: a lanciare l’appello è l’Auser di Gallarate che vorrebbe coinvolgere volontari (pensionati, pensionate e non) per dare vita al progetto alla ripresa delle scuole a settembre. I nonni vigile sono figure di volontari già esistenti in altri comuni: il loro compito è quello di agevolare gli attraversamenti pedonali in prossimità delle scuole. “L’appello per lanciare il servizio – spiega Laura Itri, presidente di Auser per il distretto di Gallarate – ci è arrivato dall’amministrazione comunale ed ora noi stiamo cercando volontari che vogliano assumersi questo impegno che per la zona del gallaratese è una prima esperienza”. I “turni” di servizi sono quelli delle entrate e uscite dalle scuole e la sorveglianza dovrà essere garantita nei pressi di 4 istituti scolastici, in pratica all’orario di entrata alla mattina e per le uscite previste all’ora di pranzo e, in acuni casi, nei pomeriggi.  “Si tratta di un servizio – spiega ancora la presidente – mirato alla sicurezza stradale e, in particolare, anche alla tutela personale dei bambini”. L’impegno richiesto, intermini di tempo, è variabile e verrà concordato con i singoli volontari che si candideranno. Prima di entrare in servizio i nonni, che saranno dotati di pettorina di riconoscimento e paletta segnaletica, frequenteranno un piccolo corso organizzato dall’amministrazione comunale per fornire alcune dritte sul comportamento da tenere con pedoni e automobilisti. Il coinvolgimento dei volontari in questo progetto rappresenta solo uno dei campi di azione di Auser, associazione si occupa sia di attività di aiuto alla persona, con il servizio di telefonia sociale del Filo d’Argento e i servizi a esso collegati, ma anche di volontariato verso la comunità, ad esempio attraverso attività di cura delle aree verdi, gestione di musei, attività collegate alle biblioteche. Accanto a ciò Auser organizza attività ludiche, sportive, culturali: dalla gestione del tempo libero, all’esercizio fisico, al turismo sociale e culturale. È inoltre impegnata nella gestione dei centri sociali e nell’educazione degli adulti con corsi di studio, eventi, laboratori. Tutte queste attività sono compiute grazie alla disponibilità di tantissime persone: sono oltre 15 mila i volontari impegnati nelle diverse associazioni che aderiscono ad Auser in Lombardia. Ma nonostante questo, il numero dei volontari non è ancora sufficiente, anche a causa delle sempre maggiori richieste di aiuto che arrivano da cittadini e amministrazioni,  ed è per questo che l’attività di reclutamento di nuovi volontari resta una priorità.

16 luglio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi