Economia

Coldiretti di Varese all’attacco: ok ai grandi progetti, ma l’agricoltura perde sempre più terreno

agricolturaIl neopresidente di Coldiretti Varese, Fernando Fiori ha le idee chiaro sulla tutela del territorio:  “Pedemontana, Varesina Bis e ferrovia Arcisate-Stabio sono opere importanti per lo sviluppo del paese, ma l’agricoltura è un patrimonio economico e territoriale da difendere e salvaguardare a tutti i costi”. Un vero e proprio allarme sul futuro minacciato del territorio varesino. “La situazione è drammatica – continua Fiori – e i dati del censimento dell’agricoltura parlano da soli: in 10 anni in Lombardia sono stati persi quasi 200 mila ettari di suolo agricolo, la provincia di Varese in particolare ha perso oltre il 23% di superficie agricola utilizzata ottenendo il primato peggiore di tutta la regione Lombardia, e per il prossimo decennio (censimento 2000-2010) le proiezioni non fanno ben sperare”. Coldiretti Varese è infatti preoccupata per l’impatto e l’invasività delle opere in programma e Fiori articola una proposta su vari livelli per contenere l’impatto sul settore agricolo provinciale. “I danni che subiranno gli operatori dovranno essere ampiamente compensati da congrui livelli di indennizzo in sede di esproprio. E poi agli agricoli dovranno essere affidate le attività di ripristino e di compensazione ambientale nonché gli interventi di gestione e manutenzione delle aree verdi interessate dalle opere. Infine le opere di compensazione dovranno essere orientate al recupero di terreno per uso agricolo produttivo e non esclusivamente di rimboschimento (in provincia di Varese oltre il 60% del territorio è già boschivo – anche questa percentuale è sopra la media lombarda)”. Il presidente di Col diretti conclude: “I programmi in fase di studio, orientati al rilancio della collina e del pianalto varesino, dovranno prevedere, tra l’altro, la possibilità che la pubblica amministrazione affidi all’agricoltura il recupero e la coltivazione degli incolti”.

12 luglio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi