Musica

Un Branduardi rigorosamente acustico nel suo “Senza spina”. Alla Feltrinelli di Milano

Angelo Branduardi

Angelo Branduardi

Ultimo suo lavoro, atteso con grande ansia dagli innumerevoli fans, “Senza spina” è il disco che il cantautore Angelo Branduardi presenterà giovedì a Milano, alle 18.30, presso lo scomodissimo auditorium della Libreria Feltrinelli di piazza Piemonte. Avviso ai fans: andate in anticipo sull’orario d’inizio, perché lo spazio per il pubblico, tranne qualche fila di sedie, è ricavato tra gli scaffali di cd e dvd, e quindi si è scomodamente pigiati in spazi lunghi e stretti. Scomodità che certamente non si addicono alla musica di questo Branduardi “vintage”. Il disco presentato in libreria è infatti il risultato di una turné tenuta nel dicembre 1986 in giro per l’Europa. Oltre a Branduardi, erano presenti Bruno De Filippi all’armonica a bocca, Maurizio Fabrizio alla chitarra, José de Ribamar alle percussioni. Quelle registrazioni, uscite a sorpresa da un cassetto, sono state recuperate per questo nuovo disco, rigorosamente acustico, che ci restituisce il sapore di una lontana, magica avventura musicale. Non mancano anche alcuni inediti: essi sono stati registrati, con lo stesso spirito del tempo della turné (cioè assolutamente “Senza spina”), a febbraio del 2009, al Teatro Olympia di Parigi, da Branduardi e una band formata da Gigi Cappellotto al basso, Maurizio Fabrizio a pianoforte e chitarre, Lele Melotti alla batteria e alle percussioni. Un disco dunque imperdibile per chi ha sempre amato il cantautore di Cuggiono trapiantato nel Varesotto. Come sarà imperdibile il racconto dell’avventura unplugged dalla viva voce di Branduardi.

6 luglio 2009 direttore@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi