Teatro

“Castelli di Lago”, torna la Varese dei nostri nonni

Betty Colombo

Betty Colombo

Nel ricco cartellone del festival “Castelli di Lago”, la rassegna promossa dall’Associazione Arteatro di Chicco Colombo e giunta alla sua seconda edizione, lo spettacolo teatrale è presente nelle sue tante sfaccettature. Ma una delle caratteristiche peculiari degli appuntamenti con il palcoscenico presenti in programma, è l’attenzione al territorio, l’indagine sulla memoria, il recupero delle nostre radici. Lunedì 6 luglio, queste tematiche sono al centro di due proposte di notevole interesse. Da Ternate (parco Berrini) a Comabbio (loc. Muroonera), alle 21.30, si può assistere allo spettacolo “Racconti in movimento-Vita di un perdigiorno” di Enrico Colombo e del giornalista varesino Mario Chiodetti. In questo spettacolo, che evoca il titolo di un grande romanzo picaresco di Joseph von Eichendorff, il pubblico sarà invitato a conoscere alcuni luoghi del nostro territorio, attraverso la voce dei narratori e degli scrittori che li hanno “cantati” in passato e dal gruppo di narratori e poeti che li “canta” ancora oggi. E’ un po’ come dire: trascorrere la vita divertendosi e divertendo. Alla stessa ora, presso il Cortile Biblioteca, a Gavirate, è in scena lo spettacolo “Le donne della pesca e del lago”, con Betty Colombo, che sul palco racconta il passato e il presente delle donne delle famiglie di chi lavorava alla pesca sul lago di Varese, mettendo in risalto le modalità del vivere e della cultura del nostro territorio, per capire meglio da dove veniamo e cosa stiamo perdendo come patrimonio professionale e umano.

5 luglio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi