Mostre

Mostra Morazzone. Fontana: rivedrò Sgarbi a settembre

Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi

Finalmente, Varese torna alle grandi mostre. No, non ai grandi eventi: proprio alle grandi mostre. Nella sua passerella varesina, avvenuta dopo l’incontro riservato con il sindaco a palazzo Estense, il curatore della mostra, Vittorio Sgarbi, ha rivelato alcuni particolari. La mostra sul pittore Morazzone porterà al Castello di Masnago ottanta opere. Sarà sponsorizzata dalla Fondazione Labus Pullè, di cui è presidente onorario lo stesso Sgarbi, e vanterà un comitato d’onore con i due Berlusconi (Silvio e Paolo). Una mostra da 700 mila euro, di cui il Comune dovrebbe coprirne 100 mila. Coinvolto anche il professore di Storia dell’arte dell’Insubria, Andrea Spiriti. Fino a qui le indiscrezioni giornalistiche. Ma il sindaco di Varese conferma? Smentisce? Cosa dice? “Ho avuto un colloquio con Sgarbi, ma per ora siamo in un fase preliminare. A dire la verità si trattava di un’idea che l’amministrazione comunale stava già coltivando da tempo. Ora dobbiamo fare dei conti di carattere economico”. Ecco, a proposito di conti: il Comune stanzierà davvero cento mila euro per l’esposizione a Masnago? “No, non è così: la mostra costerà di meno, e anche il Comune di Varese stanzierà di meno. Questo è sicuro”. Nuovo appuntamento con il professore? “Ci rivedremo a settembre per entrare nel merito dell’iniziativa”. Ritornano i grandi eventi? “Più che altro ritorna un bell’evento. Anche se gli eventi che stiamo organizzando ora non hanno nulla da invidiare ad una cosa come la mostra del Morazzone”.

3 luglio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi