Cultura

Al via “Terra e Laghi”, festival transfrontaliero, che festeggerà i 20 anni di “Teatro Blu”

priori_01

Silvia Priori

E’ diventato ormai un appuntamento fisso in estate, un cartellone teatrale di pregio che ogni anno ritorna sempre più ricco. Si tratta di “Terra e Laghi. Festival di Teatro nell’Insubria”, un progetto italo-svizzero di carattere itinerante per la promozione turistica dei territori di confine. Una manifestazione che è giunta alla sua terza edizione, parte l’1 luglio e terminerà il 4  ottobre. Sono 20 gli appuntamenti dedicati al teatro di qualità, teatro in tutte le sue forme e linguaggi, accompagnati da qualche concerto e un paio di mostre d’ arte figurativa. “Vogliamo portare il teatro fuori dal teatro, verso la gente, e portare quest’ultima a scoprire le bellezze della nostra regione”, spiega la direttrice del festival, l’attrice e regista Silvia Priori. “Ecco perché anche quest’ anno il festival è andato alla ricerca di luoghi inediti, luoghi da valorizzare per la loro bellezza, per la loro storia, arte e architettura; abbiamo scelto piccole spiagge,corti, cortili, parchi di antiche ville, piazze, giardini e castelli”. Il teatro, dunque, come strumento privilegiato per la valorizzazione delle risorse del territorio e per richiamare il turismo estivo transfrontaliero. Tra i nomi che parteciperanno all’edizione di quest’anno, Daniele Finzi Pasca, che ha firmato diverse regie per “Le Cirque du Soleil”, il “Cirque Eloize” e per l’Opera di Londra, sarà presente al festival come regista e drammaturgo di “Arianna”, spettacolo storico del “Teatro Blu”, interpretato da Silvia Priori, menzione speciale migliore attrice al “Premio ribalta”, in scena al Castello di Montebello a Bellinzona il 12 luglio; ci sarà Tamas Mayor, primo violino dell’Orchestra svizzera italiana, insieme ad Angela Quacquarella e Mauro Rossi, finalisti ai Campionati del Mondo di tango argentino, presenti in “Tango di periferia” il 6 agosto ai Giardini Estensi (Varese) e il 7 in Piazza Manzoni (Lugano); tra gli autori presenti in cartellone anche Bruna Braidotti, vincitrice del “Premio Capri” “La scrittura della differenza” per la drammaturgia al femminile con il “Racconto dei mulini”; e poi Vittorio Zanella, consigliere nazionale per l’Unima Italia (l’Unione Internazionale della Marionetta di Praga) che ha ricevuto il premio nazionale “Ribalte di fantasia”, organizzato dalla rivista di tradizioni popolari “Il Cantastorie”, regista e interprete dei primi due spettacoli di apertura del festival. Ad arricchire ulteriormente il cartellone del festival l’importante compleanno di “Teatro Blu”, che quest’anno compie 20 anni di attività e per questo motivo saranno dedicate alcune serate ai festeggiamenti (il 12 luglio a Bellinzona, il 6 agosto a Varese, il 7 agosto a Lugano, l’8 agosto a Cadegliano, sede della compagnia). Il progetto è patrocinato e finanziato da Regione Lombardia, Regio Insubrica con le sue Province e il Canton Ticino, e una ventina di Comuni dell’Insubria.

28 giugno 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi