Regione

L’India mercato di riferimento per le imprese lombarde

indiaPresentati al Pirellone gli atti di un convegno dedicato alla questione dello sviluppo delle relazioni tra Italia e India con una particolare attenzione all’evoluzione di un mercato, nel Paese che sta diventando la nuova potenza economica mondiale, potenzialmente di riferimento per le imprese ed i prodotti lombardi. Ad aprire i lavori sono stati il Presidente del Consiglio regionale Giulio De Capitani e il Presidente dell’Associazione Consiglieri regionali della Lombardia Giancarlo Morandi.  All’incontro hanno partecipato il Console generale indiano Saravjit Chakravarti, il Direttore dell’Istituto Superiore Italiano per l’Africa e l’oriente Marilia Albanese, la docente di lingua e cultura indiana dell’Università degli Studi di Milano Donatella Dolcini, il Presidente del Museo della Seta di Como Giovanni Orsenigo e la Presidente di Transparency International Italia Maria Teresa Brassirolo. Tra i temi affrontati nel dibattito, moderato da Loredana Gazzola, spiccano quelli dedicati allo sviluppo dei rapporti di affari e impresa tra la nostra Regione e l’India e il potenziamento di progetti culturali e artistici in vista di nuove e ancora più forti forme ci collaborazione. “Anche grazie al contributo di sollecitazione e concretezza che ci arriva dagli atti di questo convegno e dalle potenti immagini che raccontano l’universo femminile dell’India contemporanea e le sue contraddizioni – ha detto il Presidente De Capitani – il Consiglio regionale si impegna a favorire e consolidare, per gli ambiti e le competenze che gli sono propri, le iniziative a sostegno dello sviluppo economico e sociale dei nostri Paesi e dei principi, per noi fondamentali, della persona, dell’autodeterminazione dei popoli e della sussidiarietà”. L’incontro, come ricordato dal presidente De Capitani, è stato l’occasione per presentare anche il volume fotografico “India al femminile”, curato da Loredana Gazzola e a tiratura limitata, che raccoglie immagini di vita quotidiana vista dalla parte delle donne. La distribuzione del libro, a cura della Imagine-progetti artistici e culturali (membro di UNESCO-The Global Alliance for Cultural Diversity), sostiene, attraverso l’Associazione Joint Women’s Programme di New Delhi, le donne in condizioni di particolare fragilità e di disagio, aiutandole a reinserirsi nel mondo del lavoro.

26 giugno 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi