Teatro

Prova generale di Shakespeare a mezzanotte. “Prima” alla “Notte Bianca”

home2_interno

Foto di Laura Fabiani

Si preannuncia suggestivo l’allestimento del “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare curato dal regista Andrea Chiodi, ai Giardini Estensi, alle 22.30 di sabato 27 giugno, in occasione della terza “Notte Bianca” del capoluogo. In un calendario come quello presentato, appare chiaro che l’unico, vero evento della manifestazione sarà proprio l’appuntamento teatrale in questione (il che non è assolutamente un male). La nuova produzione targata Re.Te. (Residenze Teatrali varesine) coinvolge più di ottanta persone, tra attori, ballerine, un intero corpo bandistico, tecnici, truccatori, e dura circa un’ora e mezza. Rischia di essere, però, ancora più suggestiva, e di passare alla memoria, la prova generale dello stesso spettacolo, che avverrà questa notte, da mezzanotte alle due, con tanto di attori in costume, luci e apparecchiature per l’amplificazione degli attori. Uno Shakespeare magico e sconcertante tra le quinte di Giardini Estensi silenziosi e deserti. Attori e maestranze stanno provando da giorni, approfittando dei momenti nei quali i Giardini non sono occupati da altri appuntamenti, e suscitando la curiosità di passanti e frequentatori del parco varesino. Tuttavia qualcosa è sfuggito agli organizzatori, qualche ingranaggio si è bloccato: all’ultimo momento ci si è ricordati che questa sera, a partire dalle 21.45, nel vicino tendone dal tetto trasparente, era in programma la rassegna “Esterno Notte” con la bella pellicola “Milk” di Gus Van Sant. Rinviare il film è parso impossibile, rinviare le prove generali ancora di più. Così Shakespeare si è dovuto rassegnare e dovrà attendere la fine della pellicola. Avviso alla compagnia teatrale : il film dura esattamente 128 minuti. E, dunque, le prove non potranno iniziare che a sette minuti da mezzanotte. In un’incantevole cornice notturna…da “Sogno”.

25 giugno 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi