Cassano Magnago

A Cassano centro chiuso al traffico, nei weekend estivi si sperimenta il rilancio del salotto buono

Un'immagine del centro chiuso per la festa della Madonna del Rosario

Il centro chiuso per la festa della Madonna del Rosario

Partirà stasera la sperimentazione che prevede di chiudere al traffico il centro storico di Cassano Magnago per l’intera stagione estiva. Dalle 20 di sabato e fino alle 24 di domenica, dal 20 giugno al 27 settembre, le auto non potranno transitare all’interno delle vie che circondano piazza San Giulio: via Buttafava, via Cavalier Colombo, via Alvaros Colombo, via San Giulio. Una pedonalizzazione tanto agognata che finalmente si appresta a vivere la prima vera fase di verifica che finora si era limitata alle transenne in occasione di eventi speciali, sagre o feste di paese. “Da anni si parla di prendere questa decisione – ha dichiarato il sindaco Aldo Morniroli – ora siamo arrivati ad una soluzione con buona volontà sia da parte dell’amministrazione comunale e che delle attività commerciali presenti lungo il percorso”. L’intento è quello di raccogliere il maggior numero di persone valorizzando l’area stessa, i negozi e gli esercizi in genere, cercando di mostrare tutte le potenzialità che il luogo offre. “Vogliamo che questa novità – ha aggiunto il primo cittadino – rappresenti una possibilità di sviluppo per l’intera comunità”. Così per attirare i cassanesi è stato predisposto un ricco calendario di iniziative che per la maggior parte vedranno come protagonista la zona centrale. Il sagrato della parrocchiale di San Giulio, ad esempio, ospiterà il 3 luglio un controverso incontro di boxe con il beneplacito del responsabile della comunità pastorale cittadina, don Gabriele Gioia. L’11 luglio, invece, nell’oratorio adiacente, si esibirà in uno spettacolo di cabaret il comico Raul Cremona, mentre piazzetta don Spina sarà adibita come da tradizione al cinema all’aperto. Da segnalare poi che il 25 dello stesso mese sarà la volta di un concerto dell’orchestra Camerata dei laghi.

19 giugno 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi