Poesia

Detenuti del carcere dei Miogni, le loro poesie a Trieste

home4_01Un’esperienza che va avanti da anni, ma è sempre alla ricerca di nuove sfide, voci inedite, luoghi non scontati in cui la poesia può esprimersi. “Carovana dei versi” è il nome di questo progetto animato, ogni anno, da abrigliasciolta di Varese, e approdato in questi giorni a Trieste, dopo essere partito da Roma. Un progetto itinerante, perché la poesia non ha case di proprietà, ma passa in appartamenti provvisori, alberghi senza nome, strade e piazze piene di gente. Come dicono gli organizzatori, la poesia ha una “natura nomade”, irrinunciabile e preziosa. Anche nella tappa triestina è emerso il cuore pulsante dell’iniziativa: i poeti presenti hanno dato, ancora un volta, spazio e voce ai versi raccolti nella Casa Circondariale di Varese, in questi cinque anni di percorso. Anni di sperimentazioni e seminari dietro le sbarre, dove si sono messi in evidenza nuovi poeti di grande qualità, come il detenuto di nazionalità marocchina che ha ricevuto un riconoscimento da parte del Premio Marina Incerti, presieduto da un maestro come Milo De Angelis. Un’esperienza importante che, oltre ad un sicuro valore culturale, riveste anche un indubitabile valore sociale. Come dichiara Maria Mongiello, responsabile dell’Area pedagogica della Casa circondariale di Varese, “questa attività permette ai ristretti di comunicare tra loro e dare voce all’esterno della propria quotidianità e della propria condizione”. La sezione relativa ai poeti ristretti ha un nome geniale, “Banda a verso libero-voci dal carcere”, e come responsabile il bravo attore e regista Metello Faganelli. A questa parte del lavoro ha dato un contributo significativo anche l’artista Sandro Sardella, che da lungo tempo varca la soglia della casa circondariale di Varese, a contatto con i detenuti che negli ultimi cinque anni si affidano ai percorsi sulle forme espressive proposti da abrigliasciolta: poesia, pittura e fotografia. A Trieste il mondo dei Miogni è giunto grazie ai cantori che si sono prestati a questa performance: Velvet Afri, Roby Ferrario, Metello Faganelli, Ombretta Diaferia e Sandro Sardella hanno diffuso i versi ristretti tra un pubblico attento e numeroso.

17 giugno 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi