Economia

Negozi aperti “by night”. Anche così si batte la crisi

home2_interno_bisUn’inedita arma contro la crisi. Nessun abbandono, nessun ripiegamento, nulla di tutto questo. Anzi. Le associazioni dei commercianti, rimboccandosi le maniche, puntano a richiamare le famiglie a fare shopping proponendo un’iniziativa accattivante e ormai entrata a fare parte della tradizione. Riparte così la quinta edizione di “Varese Shopping By Night”, una manifestazione che ha sempre fatto registrare il tutto esaurito nel salotto buono del capoluogo. Il Corso, le piazze adiacenti, decine e decine di esercizi che scelgono di restare aperti tutti i venerdì dal 12 giugno al 31 luglio (con un’orario dalle 21 alle 23) e tante famiglie che fanno una passeggiata alla ricerca del capo necessario o dell’occasione in vista dell’estate. E questo non solo per vendere, ma anche per tenere viva la città. Non solo bottegai, insomma. Una manifestazione che ha sempre registrato un successo di pubblico, ma che, come ammette Gianni Lucchina, direttore di Confesercenti Varese, “quest’anno abbiamo fatto più fatica che in passato ad organizzare, considerata la forte crisi che ha colpito commercianti e famiglie”. Però le due associazioni di categoria, Confesercenti e Ascom, in collaborazione con il Comune di Varese non mollano. Anzi, rilanciano. Come spiega il direttore di Ascom, Roberto Quamori Tanzi, “la nostra idea è quella di coinvolgere progressivamente, anno dopo anno, tutta la città”. Una manifestazione fortemente supportata da palazzo Estense. “Certo, non sarà la ricetta per sconfiggere la crisi – rimarca l’assessore comunale al Marketing, Enrico Angelini -, ma significa imboccare la via d’uscita giusta”. Fin dalla prima data in calendario, il 12 giugno, l’apertura serale dei negozi sarà allietata da eventi e momenti musicali, come quelli organizzati in collaborazione con il Liceo Musicale di Varese. Poi ci saranno occasioni di animazione per ragazzi, mostre d’arte (come quella ospitata alla Galleria Ghiggini di via Albuzzi), appuntamenti divertenti (come quelli programmati dal neonato comitato di commercianti “Il Borgo della Cultura” nelle vie attorno al tribunale, a partire dalle 14.30). Un calendario corposo a cui si aggiunge, come ricorda l’assessore al Commercio del Comune di Varese, Salvatore Giordano, “alle aperture serali dei venerdì di giugno e luglio, si deve poi aggiungere l’apertura straordinaria serale dei negozi in occasione della “Notte Bianca” di sabato 27 giugno, al posto di venerdì 26″. Tante occasioni per fare acquisti, ma la crisi resta e le difficoltà di tante famiglie non sono passate.

11 giugno 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi