Musica

Il Branduardi “unplugged” di “Senza spina” fa riscoprire il cantautore popolare delle origini

branduardi_internoAprile e maggio sono stati i mesi di un trionfale tour in Germania. A giugno, più precisamente il 24, è previsto un grande concerto per la Festa di San Giovanni, in San Giovanni in Laterano a Roma, con presentazione del nuovo capitolo, il sesto, di “Futuro Antico”, dedicato alla cultura papalina del Rinascimento. Ai primi di luglio, infine, il popolare cantautore Angelo Branduardi affronterà il lancio del suo ultimo, attesissimo, anomalo disco “Senza spina” (sarà alla Feltrinelli di piazza Piemonte a Milano, il 9 luglio, alle 18.30). Nel dicembre del 1986 quattro musicisti percorsero in lungo e in largo l’Europa con una turné europea di grande successo, divertendo e divertendosi molto, che vedeva insieme, oltre a Branduardi, Bruno De Filippi all’armonica a bocca, Maurizio Fabrizio alla chitarra, José de Ribamar alle percussioni. Uscite a sorpresa dall’archivio di Franco Finetti, l’ingegnere del suono che li accompagnò in quell’avventura, le registrazioni entrate nel nuovo disco sono il documento sonoro di quel fortunato concerto, del tutto acustico, ai tempi in cui il termine “unplugged” non era ancora di moda. Nel segno della continuità, i tre brani inediti del disco (“Cara rimani”, “Il denaro dei nani”, “La tempesta”) sono stati registrati, con lo stesso spirito del tempo della turné (cioè assolutamente “Senza spina”) a febbraio del 2009, sul palco del Teatro Olympia di Parigi, da Branduardi e una band formata da Gigi Cappellotto al basso, Maurizio Fabrizio a pianoforte e chitarre, Lele Melotti alla batteria e alle percussioni. Un recupero di melodie spensierate e gioiose, con il ritmo e la ripetitività delle vecchie filastrocche, che ci riportano al Branduardi delle origini, quello precedente alla ricerca filologica e delle colonne sonore cinematografiche. Esemplare il brano inedito “Il denaro dei nani”, che ricorda il popolarissimo “Alla fiera dell’Est”, con i suoi ritmi marcati e l’andamento circolare.

6 giugno 2009 - a.g. - direttore@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi