Varese

Festa della Repubblica, gli immigrati vanno in piazza

Nelson Mandela

Nelson Mandela

Se il nostro territorio spesso viene considerato la culla della politica sull’immigrazione contenuta nel pacchetto-sicurezza, fortemente voluta proprio dalla Lega Nord, è a Varese, in occasione della Festa della Repubblica del 2 giugno, che le comunità di stranieri scendono in piazza per dire il loro no alle politiche del governo sull’immigrazione. In piazza Repubblica, saranno presenti un presidio pacifico e una raccolta di firme (dalla 16.30 alle 18.30) organizzati da Ubuntu, movimento politico degli immigrati nato in ambiente Cisl, e che ispira il proprio nome ad un’espressione che in lingua bantu significa “benevolenza verso il prossimo”, spesso utilizzata dal premio Nobel sudafricano, Nelson Mandela. Questa volta, per scendere in piazza, il movimento varesino ha scelto l’efficace slogan “Non lasciamo che l’umanità vada alla deriva”. Secondo Ubuntu, il pacchetto sicurezza è “in contrasto con l’articolo 3 della Costituzione e mostra senza equivoci la mancanza, in chi è attualmente al governo, di qualsiasi visione a lungo termine in materia di immigrazione”. “L’Italia del nuovo millennio – riprendono gli immigrati – deve potersi e sapersi confrontare con il patrimonio umano, culturale e civile degli immigrati che qui giungono da quasi tutto il mondo”. No allo scontro e al conflitto, dunque, ma sì all’integrazione, che nel nostro territorio conosce diverse iniziative concrete. “Gli immigrati riuniti nel movimento Ubuntu hanno per parte loro elaborato una strategia di integrazione che prevede un più intensa partecipazione attiva nella sfera sociale, politica e culturale”. E “per integrarci dobbiamo conoscerci, per conoscerci dobbiamo incontrarci, e la cultura è il terreno più fecondo per ritrovarsi”.

1 giugno 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi