Auto storiche al via per la Coppa Tre Laghi

Auto storiche al nastro di partenza

Venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 maggio, gli organizzatori del Club Auto Moto Storiche Varese, in collaborazione con Consel, rinnovano gli antichi fasti con quasi 200 tra auto e moto storiche in gara di regolarità lungo 300 km. e 61 prove di precisione per la “XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori”. Quest’anno si celebra il cinquantesimo dell’ultima edizione record: anno 1960.

La Varese-Campo dei Fiori velocistica sa ritagliarsi una prestigiosa notorietà nazionale fino al 1960, in dieci fortunate edizioni. Alle ore 14 di domani sabato 22 maggio, si parte da Corso Matteotti nel consueto bagno di folla. A dare il via il ministro degli Interni, Roberto Maroni. Dal cuore di Varese si sfilerà verso il confine svizzero attraverso la Valceresio: Induno, Arcisate, Bisuschio, Porto Ceresio. Oltre il confine si raggiunge Brusino, Riva San Vitale, Capolago e Mendrisio/Fox Town. Da qui giro di boa verso Nord in direzione Lugano: Melano, Maroggia, Bissone, Melide, Paradiso per la prestigiosa passerella alle ore 15.30 in via Nassa, sede dello shopping internazionale più esclusivo.

Si torna in Italia dopo aver solcato il Malcantone, Agno, Ponte Tresa, Sessa, Valico Palone, Dumenza, Colmegna, Luino, Portovaltravaglia (pausa), Laveno. Santa Caterina del Sasso, Angera, Malmesso, Biandronno, Calcinate del Pesce-Volo a Vela (pausa e prove). Poi la mitica ascesa al Campo dei Fiori da Masnago, passando per il Sacro Monte, le Pizzelle, e ritornando nel bagno di folla in centro Varese, tra via Volta e Piazza Monte Grappa. Finale di prima tappa da Castiglione a Tradate: nel capoluogo della Valle Olona è posta l’arrivo di tappa; equipaggi e vetture verranno accolti nel centro storico con un lungo applauso e show musicali.

Seconda tappa domenicale: passerella più agevole ma non mancano “tagliole” cronometrate. Dopo il riposo notturno, la ripartenza è da Varese, compiendo il periplo del Parco del Campo dei Fiori: Rasa, Brinzio, Castello Cabiaglio, Orino, Azzio, Caldana, Cocquio e Gavirate lungolago. Qui, come del resto ad inizio tappa, una lunga serie di prove cronometrate, prima di dirigersi a Biandronno, Travedono, Comabbio, Varano Borghi, Casale Litta, Bodio Lomnago: attesissime le prove di precisione mentre i cavalli (non quelli a vapore, intendiamo i nobili equini) si esibiranno in un concorso ippico di salto ad ostacoli a Scerée. Poi un’immersione nel meraviglioso ambiente bucolico di Mustonate – Tana dell’Orso alle porte di Varese, prima del gran finale a Oltrona, Barasso, Casciago-Villa Castelbarco e Varese centro.

Moto, auto ed equipaggi, dopo una sfibrante cavalcata di quasi 300 km., potranno riposare prima della proclamazione dei vincitori: di scena degustazioni al ristorante di Ata hotel, nell’attesa delle classifiche.

21 maggio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi