Politica

Galli presidente della Regio Insubrica: riscopriamo la nostra identità culturale

provincia_internoIl Presidente della Provincia di Varese Dario Galli è stato nominato oggi pomeriggio, durante l’assemblea generale, tenutasi nel prestigioso contesto delle Ville Ponti Presidente della Regio Insubrica per l’anno 2009-2010. “La Regio Insubrica non è un’invenzione – ha dichiarato il neo-presidente Dario Galli -, ma una realtà istituzionale che recupera la storia e rappresenta la realtà di come stanno le cose veramente. I territori che compongono la Regio formano un contesto che per bellezze naturali e architettoniche e per ricchezza e capacità imprenditoriale hanno pochi eguali al mondo. Stiamo parlando di una porzione di territorio omogenea sotto il profilo socio economico. In tutta la Regio parliamo la medesima lingua, ci accomuna la medesima organizzazione sociale e c’è continuità anche sotto il profilo economico e imprenditoriale. Non lo scopro certo io che l’Europa e, credo il mondo, guardi con interesse alle nostre capacità imprenditoriali. C’è però una differenza a livello di legislazione tra il Canton Ticino e le Province italiane. Il Cantone infatti ha competenze decisionali importanti, mentre in Italia, le Province hanno competenze importanti, seppur limitate rispetto al Cantone appunto. L’auspicio è che in futuro si possa giungere a una conformazione politico amministrativa differente e più simile a quella elvetica, anche da noi. In tal senso il percorso è già stato avviato”. Galli ha poi concluso l’intervento spiegando che “ora che la Regio Insubrica è una realtà riconosciuta, occorre ridare a questa istituzione un rinnovato impulso. Nel futuro immediato quindi dovremo lavorare per sottolineare e approfondire l’identità culturale che ha origini profonde e sta alla base di questo legame e dobbiamo lavorare affinché tutti possano cogliere la profondità di questa istituzione mettendo in campo una serie di progetti”.

18 maggio 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi