Cinema

Aperto A-tube, il festival del cartoon “made in Varese”. Bozzetto: “questo è un signor festival”

rossiSi è aperto ufficialmente “A-tube”, il festival dedicato al cinema d’animazione, una manifestazione che per una settimana, presso la Sala Urano del Multisala Impero di Varese, offrirà il meglio della produzione-cartoon al pubblico e non solo agli addetti ai lavori. Un taglio del nastro alla presenza di un grande maestro del genere, Bruno Bozzetto, “papà” del “Signor Rossi” e regista di “Allegro non troppo”, che non ha esitato a definire l’evento varesino “un signor festival”. Nato da un’idea del regista Giorgio Ghisolfi, e sotto la regia organizzativa di Valentina Zolla, e con la collaborazione di Comune e Provincia di Varese e della Pro Loco, “A-tube” si candida a diventare, come ha ribadito Ghisolfi, “un vivaio di giovani talenti”. Non solo: il festival varsino dedicato al cinema d’animazione d’autore “ha l’ambizione di dimostrare che non si tratta di cinema di serie B, né di cinema solo per bambini”. Valentina Zolla ha sottolineato che l’iniziativa, che ha avuto un grande contributo da parte di parecchi, giovani volontari, “cerca di presentare al pubblico registi e mostrare come vengono realizzati i film d’animazione”. L’assessore alla Promozione del territorio del Comune di Varese, Enrico Angelini, ha insistito sulla voglia di qualità che sta dietro questo festival, e Maurizio Fantoni Minnella, direttore della programmazione della Sala Urano e critico cinematografico, si è detto convinto che “A-tube” “possa essere un importante luogo di sperimentazione e di ricerca del nuovo”, augurandosi che la prossima edizione possa dare spazio al talento e ai cartoon di un grande artista come Lele Luzzati. Al termine dell’inaugurazione, il regista Ghisolfi ha lanciato un nuovo premio per il migliore “storyboard” (i fumetti che illustrano le scene di un film) e quindi ha proceduto, affiancato da Bozzetto e dalla Zolla, al taglio del nastro. Anzi, al taglio di una maxi-pellicola.

17 maggio 2009 - a.g. - direttore@varesereport.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi