Lonate Pozzolo

Biciclette verso l’Africa per un futuro migliore

africa_02Il Consolato Onorario della Repubblica della Costa d’Avorio a Milano, ha organizzato giovedì 30 aprile, alle ore 20, presso la fondazione Iseni y Nervi (Lonate Pozzolo, via Fabio Filzi 1), una serata di gala durante la quale verrà presentata l’iniziativa “Correre per la Costa d’Avorio”. Imprenditori varesini, insieme ai rappresentati di diverse società sportive ciclistiche varesine, hanno raccolto fondi con i quali saranno acquistate biciclette da corsa destinate alla Costa d’Avorio. L’obiettivo è di creare un gemellaggio sulle due ruote, fra Italia e Costa d’Avorio, mettendo a disposizione le grandi tradizioni ciclistiche varesine in terra d’Africa. Come si sta già facendo con il calcio, il ciclismo diventa così strumento di promozione umana e sociale. Le bici che saranno spedite in Costa d’Avorio consentiranno infatti di creare team ciclistici per dare un futuro, grazie allo sport, a giovani africani, i quali potranno in futuro cimentarsi a livello agonistico e professionistico con i campioni italiani. Il ciclismo, infatti, nella maggior parte dei Paesi africani, non è praticato e diffuso come Italia, per evidenti ragioni. Ma le potenzialità per far emergere campioni ci sono tutte. La bici è quindi lo strumento essenziale. L’iniziativa sportiva ha anche un forte valore diplomatico e politico: regalando le bici in Costa d’Avorio sarà possibile aiutare i giovani di questo Paese a crescere a casa loro, in modo autonomo, non solo dal punto di vista atletico e agonistico, ma soprattutto umano ed economico.

28 aprile 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi